Elden Ring, piovono critiche da Guerrilla e EA

Elden
Condividi l'articolo

I rivali di FromSoftware passanno all’attacco di Elden Ring

Un po’ c’era da aspettarselo. Visto l’ormai innegabile successo di Elden Ring, già annunciato gioco dell’anno 2022, le grandi case rivali di FromSoftware stanno passando “all’attacco”. Si fa per dire, naturalmente: le critiche mosse da alcuni esponenti di Guerrilla Games e di Electronic Arts vanno prese nell’ambito di una competizione accesa tra titolo tripla A che al momento il gioco From sembra avere in pugno.

Ecco perché quindi Ahmed Salama, sviluppatore di Battlefield 2042, ha detto: “Il fatto che Elden Ring abbia un punteggio di Metacritic pari a 97 è la dimostrazione che ai recensori non freghi nulla dell’esperienza utente”. Ossia, che Elden Ring sia costruito per essere “solo difficile” e non per andare a ricreare un’esperienza complessa e completa.

Gli fa eco Rebecca Fernandez O’Shea, di Nixxes Software (Sony), la quale asserisce che in Elden Ring: “Grafica, stabilità e performance lasciano a desiderare”. Parla anche Blake Rebouche, senior quest designer di Horizon Forbidden West, il potenziale candidato a “secondo gioco dell’anno”, che critica appunto il quest design. Possiamo vedere qui la loro conversazione online, per come riportata da IGN.

LEGGI ANCHE:  Elden Ring: nel gioco presente uno storico NPC di Dark Souls, ecco quale

“L’esperienza utente è così orribile che immagino gli sviluppatori FromSoftware mentre fumano in ufficio e usano schermi a tubo catodico” avrebbe detto anche Salama. Il tutto in un tweet poi cancellato. Chiaro, e va detto: si tratta di posizioni per ora minoritarie e che, potrebbero dire le malelingue, sanno molt di invidia. Il fatto che Elden Ring abbia sbaragliato tutto e tutti è innegabile; e stando così le cose tanto pessimo non potrà essere.

Fonte: IGN

Continuate a seguirci su LaScimmiaGioca

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.