I 10 Film che dimostrano che Nicolas Cage è un grande Attore

Abbiamo deciso di parlarvi di 10 film della lunga carriera di Nicolas Cage che dimostrano il suo spesso troppo sottovalutato talento

The Unbearable Weight Of Massive Talent, nicolas cage
Condividi l'articolo

Nicolas Cage è uno degli attori più divisivi della storia del cinema. Per molti è una sorta di meme vivente, per altri un oggetto di culto. Tuttavia stiamo pur parlando di un interprete di oltre 100 film che recita da più di 30 anni. Dunque, in occasione del suo 58° compleanno abbiamo deciso di proporvi una lista di film che dimostrano come, prima di ogni altra cosa, Nicolas Cage sia un grande attore.

I Migliori film della carriera di Nicolas Cage

Nessuno mette in dubbio che l’attore nato a Long Beach abbia preso parte a progetti fallimentari ed abbia regalato performance talmente sopra le righe da divenire macchiettistiche. D’altra parte è altrettanto vero che Cage è stato anche in grado di regalare interpretazioni di altissimo livello. Per quello abbiamo deciso di presentarvi quelle che per noi sono le migliori. Perché per quanto si possa giustamente criticare il lavoro di un interprete non sempre al top, non si possono mai dimenticare anche i molti apici di una trentennale carriera. Detto questo, iniziamo.

10) Mandy,  Panos Cosmatos, 2018

Iniziamo con un film decisamente tra i meno conosciuti di Nicolas Cage ma nel quale mostra tutta l’evoluzione delle sue capacità. In questa pellicola infatti, il nostro Nic interpreta Red, un uomo che cerca di vendetta dopo che un alcuni adepti di una setta rapiscono la sua Mandy. Inizierà un crescendo di violenza che toccherà picchi davvero considerevoli nelle sequenze finali.

Si tratta di un revenge movie all’apparenza molto classico, in cui però, la fotografia lisergica, porta le vicende su un piano quasi onirico dove tutta l’esagerata violenza che vediamo è, non solo giustificata, ma addirittura immancabile. Dalle gargantuesche asce costruite in casa a sigarette accese dal teschio in fiamme di una persona appena decapitata, fino ai duelli a colpi di motosega, tutto il film è una corsa fuori controllo all’interno di una cornice folle e fuori di testa. Il suo protagonista, ovviamente, non poteva certo essere da meno.

LEGGI ANCHE:  Nicolas Cage parla del suo Dracula: "Sarà qualcosa di nuovo e unico"

Cage è esagerato, incontenibile ma magnetico. Se spesso infatti i suoi momenti di totale e incontrollabile overacting sfociano nel grottesco, questa volta no. Non fraintendiamoci, di urla a pieni polmoni ed espressioni assolutamente folli ce ne sono a bizzeffe. Tuttavia sono totalmente giustificate ed anzi sono, senza dubbio, la cosa migliore del film. Il nostro Nic utilizza tutto lo spettro emotivo che così fortemente ha mostrato negli anni, innalzando ogni espressione all’ennesima potenza in un vortice di esagerazione che alla fine non può che divertire e intrattenere.

9) Lord of War, Andrew Niccol, 2005

In questo film Nicolas Cage interpreta uno dei personaggi più disgustosi, meschini e subdoli dell’intera classifica: il trafficante di armi Yuri Orlov. Si tratta di un uomo che, guidato dalla superbia e dal senso di onnipotenza, riesce ad arricchirsi alleandosi con gli uomini più spietati della Terra, facendola puntualmente in barba alla giustizia.

Il sorriso beffardo spesso ricorrente sul volto dell’attore in questa prova è un messaggio chiaro mandato a chiunque lo osservi: nessuno può fermarlo. Sebbene in ogni momento la speranza è quella di vederlo finire male insieme alle sue attività criminali, Yuri è sempre un passo avanti a tutti. Elimina i rivali, beffa il solerte agente Valentine (Ethan Hawke) e diviene sempre più potente ogni secondo che passa.

Ovviamente questo tipo di vita lo porterà anche a gravi perdite: il fratello, la moglie, il figlio. Nulla rimarrà in mano a Yuri che tuttavia non perderà mai la sua boria e il suo autocompiacimento. Tutto per lui è un male necessario. Un passo fondamentale per giungere al fine che si è prefissato. Nicolas Cage non ci fa empatizzare con lui neanche per un istante. Per tutto il film proveremo un enorme senso di fastidio nei suoi confronti che però non verrà mai appagato. Yuri sbeffeggerà anche noi.

LEGGI ANCHE:  Nicolas Cage a ruota libera sulla sua vita e ciò che lo influenza: dai cobra agli sciamani

Una prova davvero complessa che l’attore porta a casa in modo estremamente convincente. Mai sopra le righe, mai sotto. Il suo è un personaggio che non ha bisogno di mostrare diverse sfaccettature per dare l’idea di chi sia. Un film che ci ricordano quanto un attore così spesso accusato di esagerare e di espandere a dismisura il suo spettro emotivo, sappia anche rimanere all’interno di binari ben precisi per la buona riuscita della parte.

8) Kick-Ass, Matthew Vaughn, 2010

Un ruolo da non protagonista per Nicolas Cage, ma si sa, non ci sono piccole parti, solo piccoli attori. La sua presenza in scena è stavolta limitata ma estremamente efficace. Chiunque ripensi a questo film non può correre con la mente a Big Daddy, lalla sua vicenda personale e alla sua importanza cruciale per la crescita di Dave.

Il background del personaggio di Cage dà profondità drammatica a un’opera che vive invece di toni leggeri e spensierati. Il suo personaggio passa dalla lucida follia del rapporto atipico e assurdo con sua figlia alla furia che mette nel cercare vendetta fino alla sua catartica fine.

Un film che vive di personaggi poco sviluppati e dalle motivazioni spesso piatte e prevedibili ma che trova nel personaggio di Nicolas Cage uno dei motivi fondamentali per essere ricordato ed apprezzato. Big Daddy avrebbe potuto sicuramente essere tremendamente sopra le righe, con momenti di cartoonesca esagerazione e probabilmente nessuno ci avrebbe fatto caso visto il contesto. Cage invece tira fuori una performance che nella sua brevità e compattezza regala un personaggio rimarchevole che eleva senza dubbio il livello dell’opera nella quale si trova.

1
2
3
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.