I Simpson: Disney+ censura un episodio ad Hong Kong, ecco perché [VIDEO]

Simpson
Condividi l'articolo

Sembra che uno specifico episodio dei Simpson sia assente dal catalogo Disney+ a Hong Kong

Si sta allargando in queste ore la polemica riguardante quella che sembra un’operazione di censura nei confronti de I Simpson nel catalogo Disney+ di Hong Kong. Pare infatti, come riporta il Guardian, che sul territorio non sia possibile visionare l’episodio 12 della stagione 16, andato in onda in origine nel 2005.

Non si tratta certo di un episodio qualunque. Infatti è quello in cui i Simpson viaggiano fino in Cina assieme a Selma (la sorella di Marge), la quale intende adottare una bambina in quel paese. Come al solito la satira dei gialli non si risparmia e anche qui spara a zero su alcuni punti particolarmente sensibili per le politiche cinesi.

Parliamo fondamentalmente di due scene: possiamo rivederle (noi sì) qui sotto. La prima vede i Simpson visitare la salma di Mao Zedong. Homer commenta in modo irriverente: “É come un piccolo angioletto che ha ucciso solo 50 milioni di persone!”. Nella seconda scena si trovano tutti nella famosa piazza Tienanmen di Pechino, dove nel 1989 ebbe luogo come sappiamo un tremendo massacro ad opera dell’esercito contro una folla di dimostranti.

LEGGI ANCHE:  Nonno Simpson è un viaggiatore del Tempo secondo una teoria dei fan

Nell’episodio de I Simpson vediamo un cartello che dice: “Qui nel 1989 non è accaduto nulla”. Inoltre, poco dopo, viene ricreata la famosa scena del Tank Man (qui in copertina). Parliamo dell’uomo sconosciuto e mai identificato che si fermò davanti ai carri armati in una protesta coraggiosa, silenziosa e disperata.

Non è difficile capire per quali regioni l’episodio, che tocca nervi particolarmente scoperti, possa essere stato reso non disponibile alla visione in area cinese. Al momento non è chiaro se sia stata Disney+ a rimuoverlo dal catalogo o se si sia trattato di un’esplicita richiesta del governo cinese; o entrambe le cose.

Non è detto che le cose non cambino nell’immediato futuro. Ma nel frattempo le polemiche si stanno diffondendo in occidente e Disney sarà probabilmente chiamata a dare qualche spiegazione. Insomma, a distanza di quindici anni la satira dei Simpson si dimostra ancora potente, e colpisce sempre duro.

Fonte: The Guardian

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.

LEGGI ANCHE:  Ammazza Che Mazza, finalmente on-line il gioco tratto da I Simpson
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.