Johnny Depp ottiene il diritto di citare in giudizio Heard per diffamazione

Un giudice ha respinto la richiesta di Amber Heard di archiviare la causa per diffamazione che Johnny Depp ha mosso contro di lei

johnny depp, amberh heard, aquaman
Condividi l'articolo

Continuano le diatribe legali tra Johnny Depp (qui le sue 10 migliori interpretazioni) e l’ex moglie Amber Heard. Nell’ultimo caso a sorridere è l’attore star di Pirati dei Caraibi che ha ottenuto la possibiltà di citare in giudizio per diffamazione l’attrice di Aquaman. Un giudice della Virginia ha infatti respinto la mozione, presentata da Amber Heard per archiviare il caso.

L’attrice ha cercato di far archiviare la causa della Virginia citando la sentenza di un giudice londinese che lo scorso anno in una causa per diffamazione intentata da Depp contro l’editore del tabloid The Sun e successivamente persa. In quel caso la sentenza aveva evidenziato che l’articolo del 2018 che bollava Depp come “picchiatore della moglie” non era diffamatorio e che “la grande maggioranza” delle affermazioni della Heard per abusi domestici “potrebbe essere dimostrata secondo gli standard civili”. Tuttavia il giudice della Virginia non ha accolto la mozione affermando quanto segue:

L’affermazione dell’imputato secondo cui il rifiuto di riconoscere la sentenza del Regno Unito in questo caso costituirebbe un precedente pericoloso è infondata – ha affermato il giudice Azcarate. “emmai, sostenere le sentenze per diffamazione inglese negli Stati Uniti creerebbe l’effetto agghiacciante e potrebbe creare un precedente pericoloso. Di conseguenza, questa Corte non è persuasa dall’argomento dell’imputato.

La decisione segna una grande vittoria per l’attore nella sua guerra in corso con la sua ex, iniziata nel 2016 durante il loro divorzio in California e sopravvissuta al loro breve e tumultuoso matrimonio. 

LEGGI ANCHE:  Johnny Depp su Jack Sparrow: "All'inizio pensavano fosse ubriaco"

Johnny Depp si è detto, attraverso le parole dell’avvocato Benjamin Chew, ovviamente molto soddisfatto di questa decisione della corte. Il processo, nel quale l’attore ha chiesto 50 milioni di dollari di risarcimento, è dunque regolarmente previsto per l’11 aprile 2022 nella contea di Fairfax. Vi terremo aggiornati.

Cosa ne pensate di tutta questa vicenda legale? Diteci la vostra nei commenti.