Maneskin, Victoria: “A 14 anni avevo attacchi di panico”

Victoria dei Maneskin racconta i traumi difficilmente superati del suo passato

Victoria
Credits: Rai YouTube
Condividi l'articolo

Victoria De Angelis si racconta

Ormai conosciamo tutti Victoria De Angelis, l’inarrestabile e scatenata bassista dei Maneskin. La ragazza, ormai simbolo del rock al femminile nel nostro paese, si racconta in una nuova intervista parlando del suo ruolo nella band e delle sue esperienze passate. E svela trascorsi insospettabili.

“Ero una ragazza spensierata [ma] a 14 anni mi sono ritrovata a non voler più uscire di casa, ho perso un anno di scuola. C’era qualcosa di rotto in me e non sapevo come ripararmi. Prima me ne vergognavo, ora non ho più bisogno di nasconderlo. Ne sono uscita grazie a una terapia, alla famiglia e agli amici, ma è comunque da sola che impari a gestire certe voragini“.

“Le cose che mi fanno più soffrire ho imparato a non mascherarle”, aggiunge, raccontandosi ad Elle. Oggi la sua vita sembra decisamente cambiata: è una delle artiste più famose in Italia, in Europa e persino nel mondo, visto il crescente successo che sta incontrando con i Maneskin.

LEGGI ANCHE:  Coachella: l'esibizione dei Maneskin con Beggin' è da brividi [VIDEO]

E come sta gestendo questo successo? Qual è il suo ruolo? “Ognuno ha il suo ruolo, ma ce li scambiamo, non siamo competitivi. Cioè, io sì, ma solo nei giochi da tavolo: lì, pur di vincere, baro”. Ma aggiunge: “Io e la band siamo un gruppo, siamo amici, viviamo tutto insieme. Però restiamo quattro persone diverse: ognuno di noi ha paure e ambizioni tutte sue”.

Fonte: Huffington Post