Monica e Chandler: Storia del più grande amore di Friends

Quando pensiamo a Friends e alle storie d'amore, siamo portati quasi sempre a pensare subito a Ross e Rachel. Ma, in realtà, la coppia perfetta in Friends è quella composta da Monica e Chandler

Friends
Condividi l'articolo

Come è facilmente intuibile dal titolo stesso Friends è una serie che a posto al centro del proprio universo narrativo l’amicizia tra sei ragazzi di New York, molto differenti tra di loro, ma nonostante questo sempre pronti ad aiutarsi.

Tuttavia, l’amicizia non è stato il solo tema trattato e di sicuro non è stata l’unica molla che è riuscita a fare leva sugli spettatori che hanno seguito le dieci stagioni dello show: anche l’amore ha sempre avuto un ruolo di rilievo.

Quando pensiamo a Friends e al discorso delle coppie, la prima relazione che ci viene subito in mente è quella tra Ross e Rachel, i personaggi interpretati da David Schwimmer e Jennifer Aniston.

Questo accade principalmente per due motivi. Il primo è che la relazione tra i due viene presentata sin dal primo episodio della prima stagione: quando Rachel fa il suo ingresso al Central Perk vestita da sposa, lo spettatore si accorge immediatamente che Ross prova qualcosa.

Sensazione che viene acuizzata poco dopo, quando è Ross stesso a confessare a Rachel di aver avuto una cotta per lei al liceo. Noi che guardiamo lo show, dunque, siamo portati immediatamente ad aspettarci uno sviluppo tra i due personaggi e siamo spinti a guardare gli episodi in attesa di quel momento.

In altre parole, la “ship” tra Ross e Rachel viene presentata subito al pubblico come qualcosa da desiderare e da attendere. È sin da subito la relazione che gli sceneggiatori hanno scelto come principale.

Il secondo motivo per cui siamo sempre portati a pensare a Ross e Rachel in prima battuta è che la loro relazione è fatta di quegli archetipi tanto in voga negli anni ’90 (e non solo): i loro continui tira e molla, i loro drammi e le loro gelosie davano alla relazione un’allure di amore tormentato, per quanto potesse essere tormentata una relazione all’interno di una sit-com come Friends.

Ma a guardare (e riguardare) lo show si evince che c’è una coppia molto più reale e affascinante, ed è naturalmente quella composta da Monica e Chandler, interpretati rispettivamente da Courteney Cox e Matthew Perry.

friends chandler e monica

Chandler e Monica, storia di una relazione

Sebbene la relazione tra Monica e Chandler cominci a concretizzarsi – anche in senso fisico – solo alla fine della quarta stagione, durante il matrimonio a Londra di Ross e Emily, tra i due c’è una chimica e una fedeltà che si evince sin dall’inizio.

Basti pensare all’episodio della prima stagione, Non gridate, siamo in clinica, Monica si lascia prendere dallo sconforto per il suo desiderio frustrato di maternità.

Mentre Carol è in travaglio, in attesa del piccolo Ben, Monica fa i conti con la sua idea di fallimento e la paura di non riuscire a diventare mai madre.

In quel momento di difficoltà è Chandler ad essere al suo fianco, a dirle che prima o poi avrà un bambino. Inoltre le propone il patto che se entro i quarant’anni nessuno dei due sarà sposato, allora si sposeranno loro.

Una conversazione che può apparire sicuramente come uno scherzo, una frase messa lì tanto per consolare un’amica in difficoltà, ma il punto è proprio quello: Chandler è sempre lì per Monica e viceversa.

Friends

Andando più avanti, nella terza stagione di Friends, si comincia a vedere un certo avvicinamento tra Monica e Chandler.

LEGGI ANCHE:  Reunion Friends, 10 momenti che ci hanno fatto piangere [LISTA]

Nell’ultimo episodio della stagione, dal titolo (italiano) Week-con con sorpresa, Chandler cerca in tutti i modi di convincere Monica del fatto che lui sarebbe un ottimo pretendente per lei.

Mentre Ross e Rachel sono alle prese con il loro ennesimo ritorno di fiamma, Monica e Chandler scherzano sul fatto che Chandler potrebbe essere l’uomo perfetto.

Una gag che si conclude quando Monica dice a Chandler che gli vuole bene e gli elenca tutti i suoi pregi, solo per ricordargli, alla fine, che lui è quello che le ha fatto la pipì addosso per salvarla dalla puntura di una medusa. Il discorso sembra finito lì, ma la relazione tra Monica e Chandler sta per nascere.

All’inizio, inoltre, non era preferito un rapporto sentimentale tra i due protagonisti. Chandler e Monica, in altre parole, non erano destinati a stare insieme. Ma il pubblico rispose con un tale entusiasmo al loro incontro galeotto, che la creatrice Marta Kaufmann fu costretta a rivedere la sceneggiatura che aveva in testa. Ha infatti detto:

Doveva essere la cosa di una sola notte. Non avevamo idea di che risposta avremmo avuto. Pensavamo solo che sarebbe stato divertente e così abbiamo girato quella scena. Poi, di colpo, il pubblico ci ha detto che era esattamente quello che stavano aspettando. E noi abbiamo dovuto ripensare al modo per andare avanti e cambiare la relazione che avevamo in mente per andare incontro al pubblico.

Un cambiamento di direzione che si vede anche nell’episodio 8 della quinta stagione, dal titolo Ricordi di un giorno di festa. Si trattava del classico episodio pensato per il giorno del Ringraziamento.

In questo episodio, però, allo spettatore vengono regalati stralci del passato dei protagonisti, ed è in questa puntata che si scopre che Monica era già invaghita di Chandler ai tempi del liceo, e che tuttavia era rimasta ferita quando lui l’aveva chiamata “balena”.

Questo episodio, dunque, serve a fornire una sorta di terreno fertile, un’apripista per un sentimento che non sembra essere piovuto dal cielo, ma che invece ha radici profonde. E, non a caso, è lo stesso episodio in cui Chandler dice chiaramente a Monica “ti amo” per la prima volta.

Friends si sposta a Londra: l’epoca del Mondler

Come già accennato, la relazione tra Monica e Chandler diventa effettiva sul finale della quarta stagione.

Ross si sta sposando con Emily – con conseguente dramma con Rachel – e Monica si lascia prendere di nuovo dalla depressione.

Cresciuta con una madre che sembra non ricordarle altro che grande fallimento sia, Monica vive molto male questo generi di eventi. E la situazione precipita quando un uomo, evidentemente ubriaco, la scambia per la madre di Ross.

Ancora una volta è Chandler a stare al suo fianco e a consolarla: ma stavolta le cose vanno più in fondo di quanto preventivato.

Friends
Chandler e Monica al matrimonio di Ross a Londra

Questa volta non basta una parola o un abbraccio e i due finiscono a letto insieme. Di ritorno da Londra – dove avevano cercato inutilmente un altro posto intimo per andare di nuovo insieme – i due per un momento sembrano decisi a dare un taglio alla cosa.

Ma l’attrazione è troppo forte e ben presto Monica e Chandler cominciano a vedersi di nascosto dagli altri. La natura della loro relazione si evince proprio dal loro amplesso quando Monica afferma: “Sai cos’è strano? Che non mi sembra affatto strano”.

LEGGI ANCHE:  Friends Reunion: la Recensione dello Speciale

Un po’ come a dire che quella relazione era qualcosa che doveva accadere: un evento del tutto naturale che ha seguito il suo corso.

Ben presto gli amici scoprono la loro relazione e Monica e Chandler sono “costretti” ad uscire allo scoperto.

Se, nel corso di Friends, lo spettatore si era in qualche modo abituato a vedere Chandler come l’uomo un po’ vigliacco, incapace di impegnarsi seriamente con qualcuno e troppo facile alle paure che una relazione porta con sé, con Monica il ragazzo si trasforma.

Probabilmente perché ora sa di essere con la sua vera anima gemella, sebbene entrambi più avanti nello show annuncino di non crederci. Ma il punto è che tanto Chandler quanto Monica capiscono di aver trovato la propria “persona” e decidono di sposarsi.

La relazione tra Monica e Chandler e la vita vera che irrompe in Friends

Come si diceva in apertura, quando pensiamo a Friends e al suo lato sentimentale, siamo sempre portati a pensare in primo luogo a Ross e Rachel.

Ma basta fare un po’ più di attenzione per rendersi conto che la vera coppia simbolo dello show è quella formata da Chandler e Monica, soprattutto perché rappresenta una relazione che può ambire a un grado maggiore di verosimiglianza.

L’amore tra Chandler e Monica inizia dall’amicizia: i due personaggi, prima ancora che fidanzati, sono ottimi amici. Hanno passato insieme delusioni e timori e si conoscono così bene che quando decidono di mettersi insieme e diventare una coppia, ognuno sa i punti deboli dell’altro.

La forza nell’amore tra questi due personaggi sta proprio in questo: scegliere di amarsi anche quando si sa già tutto, quando si è già visto tutto dell’altro. Amarsi nonostante le incertezze, le idiosincrasie e i compromessi che – proprio come nella vita vera – sono necessari per far sì che una relazione funzioni. I Mondler, questo il nome della relazione dato dai fan, funzionano perché l’amore è venuto dopo l’amicizia.

Ed è un po’ quello che spiegherà Monica nell’episodio della proposta di matrimonio, quando dice:

Chandler, per molto tempo mi sono chiesta “Troverò mai il mio principe? La mia anima gemella?”. Poi tre anni fa, a un altro matrimonio chiesi conforto a un amico e di colpo finalmente trovai quello che avevo cercato per tutta la vita.

Ed è di nuovo insieme che affronteranno un’altra sfida che, per la tematica, sembra quasi “stonare” nel mondo di Friends.

Dopo aver aspettato tutta la vita di sposarsi e diventare madre, Monica scopre di non poter avere figli in modo naturale. La notizia rischia di distruggerla e probabilmente è quello che avrebbe fatto se, ancora una volta, non avesse avuto al fianco Chandler.

È quest’ultimo, poi, che convince la giovane Erica (Anna Faris) a dare in affido i suoi bambini ai coniugi Bing: un desiderio che Chandler cova dentro di sé, ma che insegue soprattutto perché l’unica cosa che vuole è vedere sua moglie felice.

Monica e Chandler affrontano tutto insieme, formano una squadra dove, per citare Jerry Maguire, l’uno completa l’altra. E sta proprio qui la loro riuscita: invece di perdersi in drammi personali, dettati più che altro dall’egoismo, Monica e Chandler imparano a trovare il proprio equilibrio ed è in quell’equilibrio che ritrovano la loro felicità.