Luca Bizzarri sull’attacco di Pillon a Fedez: “Un pirla” [FOTO]

Luca Bizzarri ha commentato la querelle avvenuta tra Fedez e il Senatore della Lega Simone Pillon, dando del pirla al politico

luca bizzarri
Condividi l'articolo

Luca Bizzarri, ex conduttore de Le Iene, ha deciso di prendere alla discussione che si è accesa sul web tra Fedez e il Senatore della Lega Simone Pillon (qui i dettagli). Quest’ultimo ha infatti burlato il rapper milanese, reo di voler spiegare il funzionamento del DDL Zan, prendendolo in giro per la “z” in fondo al suo nome d’arte.

Fortunaz che oggi Fedez ci spiegaz cosa è successoz ieriz in commissionez – ha scritto stamane il politico su Twitter.

Bizzarri ha dunque preso spunto da questa affermazione per criticare aspramente il senatore.

Senatore un consiglio – scrive il Luca Nervi di Camera Cafè – capisce che più lei banalizza il suo interlocutore più viene sminuita la sua carica istituzionale? Se Fedez è un pirla inconsistente, che ci fa un Senatore della Repubblica a discutere con un pirla? Guardi che se non diventa Senatore Fedez, diventa lei pirla.

Luca Bizzarri si è dunque accodato alla risposta che lo stesso cantante, fresco di secondo posto al Festival di Sanremo, ha dato a Pillon poco dopo il suo Tweet. Il rapper aveva infatti scritto

LEGGI ANCHE:  Fedez difende Malika, cacciata di casa perché lesbica

Com’era quella cosa su Elodie e il rispetto? Argomentazioni da vero Senatore comunque – scrive il cantante. E anche oggi lo stipendio ce lo siamo portati a casa con il sudore di un tweet eh caro Pillon.

La querelle a distanza tra Fedez e il Senatore della Lega su questo delicato argomento non è di certo una novità. Vi ricorderete quando, una settimana fa, il cantante aveva attaccato il politico per le sue dichiarazioni inerenti al fatto che quella del DDL Zan non fosse una priorità (qui i dettagli).

Oggi il senatore Pillon ci stupisce con una nuova esilarante dichiarazione, dicendo: “DDL Zan non è una priorità” – aveva detto il rapper. E io dico: “Ma scusi, Pillon, lei ha basato la sua intera carriera politica trattando solo ed esclusivamente questi temi. Lei è famoso per essere quello del Family Day. E oggi si toglie dal dibattito così? Non è da lei”

Cosa ne pensate di tutta questa diatriba?