Bridgerton: ecco come le scene di sesso sono state girate in sicurezza

Ecco come una serie come Bridgerton può raccontare la sessualità in barba alla pandemia

Bridgerton
Condividi l'articolo

Ecco come ha funzionato l’intimità in Bridgerton

Bridgerton, il period drama Netflix di grande successo, continua a far parlare di sé per via delle scene con sessualità esplicita e ad alto contenuto erotico. Basata sugli omonimi romanzi di Julia Quinn, la serie indaga sulle vicende della nobiltà negli alti salotti inglesi di inizio ‘800.

Una versione molto moderna e diretta di Jane Austen, che raccontando manipolazioni, piani segreti e lotte di potere, restituisce il ritratto di una società antica ma che è in parte anche quello della nostra. Da tutto ciò è emersa la giovane star dello show, Phoebe Dynevor, che presta il volto a Daphne Bridgerton.

L’attrice, venticinquenne, è protagonista di alcune delle scene più piccanti della serie. Scene da lei interpretate assieme al partner Regé-Jean Page, il quale è negli episodi Simon Bassett, il duca di Hastings. La loro è una delle relazioni più importanti e maggiormente approfondite.

Proprio di questo parla l’attrice rivelazione della serie evento, in un’intervista a Grazia. Come sappiamo, già da mesi la realizzazione di scene intime su qualunque set cinematografico si è resa pratica complessa e delicata, a causa dei particolari rischi di contagio.

LEGGI ANCHE:  Bridgerton, la Regina Charlotte era veramente di colore?

Ecco perché, spiega la stessa Phoebe Dynevor, si è dovuti ricorrere ad un coordinatore di intimità. Ossia, un esperto che con le dovute conoscenze in materia è dovuto intervenire di persona sul set. “Era grandioso, perché è stato sicuro e divertente” racconta l’attrice.

Fai una coreografia, come in una danza. Per me è pazzesco che questa cosa non ci sia stata in passato. Ho fatto scene di sesso prima di questa che non potevo credere. Era solo cinque o sei anni fa, ma non sarebbe consentito ora“. Eh già, le cose sono cambiate.

Fonte: Grazia

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.