Guai per Angela da Mondello: denunciata miss “Non ce n’è Coviddi”

"Non ce n'è Coviddi" di nuovo nella bufera

Angela
Credits: Tommaso / YouTube
Condividi l'articolo

Forse il tormentone dance “Non ce n’è” non ci sarà davvero. Speriamo

Angela da Mondello stava girando il video di una canzone basata sul suo tormentone, “Non ce n’è Coviddi”, quando è scattata la denuncia. Il motivo è molto banale: lo “spettacolo”, così come lo definisce Il Fatto Quotidiano, è stato organizzato in spiaggia, a Mondello, senza autorizzazione.

Questo, oltre a volare le basilari regole da seguire per la realizzazione di un videoclip su suolo pubblico, ha anche comportato la creazione di un assembramento non necessario e potenzialmente pericoloso per tutti i presenti. Molti dei quali, lo si vede chiaramente nel video qui sotto, senza mascherina.

Il tormentone “Non ce n’è Coviddi”, lanciato involontariamente questa estate da Angela Chianello durante un’intervista qualunque, ha presto attecchito. Grazie al supporto popolare di Barbara D’Urso, la frase è diventata un simpatico motto liberatorio per sottolineare il forte calo dei contagi nella stagione estiva.

LEGGI ANCHE:  Non Ce N'è Coviddi: ecco il videogame anti Covid [GIOCA]

Cosa poi completamente smentita in autunno, come prova la difficile situazione nella quale ci troviamo ora. Nonostante questo Angela da Mondello (quello che sembra davvero destinato a diventare il suo nome d’arte) non sembra incline a lasciar andare la celebrità guadagnata tanto facilmente.

Ecco allora l’idea, scattata quasi in automatico: creare un tormentone basato sul tormentone, un singolo dance da spiaggia (ma novembrino) studiato per sfruttare tutto il potenziale commerciale di “Non ce n’è Coviddi”. Peccato che le riprese del videoclip siano state, appunto, organizzate senza permessi.

Risultato: una bella denuncia da parte della Polizia di Stato. Anche il promoter e l’agente della donna sono stati denunciati e ora si tratta di capire quale sia esattamente l’entità delle accuse mosse contro di loro. C’è forse da sperare che, vista quanto accaduto, almeno questo improponibile pezzo musicale ci venga risparmiato.

Fonte: il Fatto Quotidiano

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.

LEGGI ANCHE:  Angela da Mondello: gli operatori sanitari e una petizione contro di lei