Cristopher Nolan rivela perché non vuole spiegare i suoi film

Durante un'intervista col Los Angeles Times, Cristopher Nolan ha spiegato il motivo per il quale non ama spiegare i suoi stessi film

Condividi l'articolo

Cristopher Nolan è sicuramente uno dei registi contemporanei più apprezzati al mondo. Una delle caratteristiche principali del suo cinema è sicuramente il fatto di inserire concetti anche molto complicati che richiedono grandi discussioni e ragionamenti.

Tuttavia il cineasta britannico non ama spiegare al mondo le sue stesse opere. Il motivo è legato a una sua esperienza avuta al Festival del Cinema di Venezia quando, nel 2000, presentò Memento, seconda fatica della carriera Nolan. A raccontarlo è stato lui stesso, durante una recente intervista rilasciata al Los Angeles Times in occasione dell’uscita del libro The Nolan Variations: The Movies, Mysteries, and Marvels of Christopher Nolan, scritto da Tom Shone.

Racconto spesso la storia di quando siamo andati alla Mostra del Cinema di Venezia con Memento – spiega Nolan. In seguito abbiamo tenuto una conferenza stampa e qualcuno mi ha chiesto quale sia la verità oggettiva sul finale. 

Ho detto: “Beh, spetta al pubblico decidere. Ma quello che penso è – “e poi ho dato la mia risposta. In seguito mio fratello Jonathan  mi ha preso da parte e mi ha detto: “Nessuno ha ascoltato la prima metà di quella risposta. Vogliono solo sapere cosa pensa il regista. Non farlo più. ” Aveva assolutamente ragione e da allora non l’ho più fatto.

Cosa ne pensate di queste parole di Cristopher Nolan? Quale tra i suoi film apprezzate maggiormente? Siete d’accordo con la nostra classifica (qui per vederla)?

LEGGI ANCHE:  Batman Day 2019, ecco le città in cui sarà proiettato il bat-segnale [LISTA]

Per altre news e aggiornamenti continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news sul mondo del Cinema, dei Videogiochi e delle Serie TV!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.