Elon Musk: la sua Tesla spaziale ha raggiunto Marte

Un altro grande risultato per Elon Musk, Tesla e SpaceX

Tesla
Credits: Spacetime Brick Studio / YouTube
Condividi l'articolo

Un altro grande traguardo per Elon Musk e la sua SpaceX

Vi ricorderete sicuramente del lancio della Tesla Roadster avvenuto nel 2018 ad opera della SpaceX di Elon Musk. Un solo obiettivo: Marte. L’auto, un modello del 2008 appartenente personalmente all’imprenditore, porta con sé un astronauta manichino e suona continuamente in loop Space Oddity di David Bowie.

Oltre a questo, lo stesso manichino è stato chiamato Starman, come un’altra canzone di David Bowie (la prima è del 1969, la seconda del 1972, dal famoso album Ziggy Stardust). A bordo c’è anche una copia di Guida Galattica per gli Autostoppisti di Douglas Adams, con tanto di asciugamano e la scritta “DON’T PANIC” sul cruscotto.

Non è finita. La Tesla porta con sé anche un modellino Hot Wheels di sé stessa, con tanto di Starman in miniatura a bordo; una copia della trilogia originale della Fondazione di Isaac Asimov su un disco ottico 5D; e infine, sotto la macchina, una placca con i nomi dei costruttori con la dicitura “Fatta sulla Terra dagli umani”.

L’impatto del lancio, avvenuto il 6 febbraio 2018, è stato enorme ed ha avuto la funzione di attirare ancora di più l’attenzione sulle possibilità che Musk prospetta per i futuri viaggi su Marte. Chiaro, non ci si andrà a bordo di un’auto lanciata da un razzo. Anche se, qui arriviamo al punto, la Tesla effettivamente a Marte ci è arrivata.

LEGGI ANCHE:  Grimes crea WarNymph con le immagini 3D della sua bambina

La stessa SpaceX informa infatti in un tweet (qui sopra) che ieri, 8 ottobre 2020, l’auto con a bordo l’astronauta fantoccio ha raggiunto Marte. Si è trovata cioè alla minima distanza dal pianeta, a 0.05 unità astronomiche, ossia circa 5 milioni di miglia. Un risultato storico che trova giustificata tutta l’ambizione del progetto.

Questo dopo un viaggio di 37 milioni di miglia, compreso il difficile attraversamento della pericolosa Fascia di Van Allen, un’area ad alta radiazione. Da ora in poi la Tesla girerà “in loop” tra la terra e Marte e questo potrebbe continuare, in mancanza di interventi esterni, anche per un miliardo di anni.

Fonte: The Sun

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.