Il Giorno Sbagliato, Recensione del nuovo film con Russell Crowe

Dal 24 Settembre al cinema arriva Il giorno sbagliato, ottimo action-thriller con un inedito Russell Crowe in versione villain. La nostra recensione in anteprima.

Il giorno sbagliato

Russell Crowe torna con un nuovo Action muscolare e adrenalinico: Il giorno sbagliato, diretto da Derrick Borte. Ma questa volta non è l’eroe, né un giustiziere senza macchia e senza paura. Al contrario, è un killer feroce, preda di un’implacabile furia omicida.

Chiaramente ispirato a Un giorno di ordinaria follia, il cult movie di Joel Schumacher con Michael Douglas, questo assassino senza nome è l’incarnazione di un incubo metropolitano. Uno sconosciuto che, per un semplice colpo di clacson, è già pronto a scatenare l’inferno.

Il giorno sbagliato è quello che la vecchia critica avrebbe chiamato “thriller al cardiopalma”, mentre ogni “cinéfilo nell’era dell’Internet” potrà certo evocare il terrificante, famigerato “pugno nello stomaco”.

Il giorno sbagliato si presenta infatti come un action-thriller dal ritmo implacabile, pronto a offrirvi 90 minuti di adrenalina pura. Il film arriva al cinema a partire dal 24 settembre.

Il giorno sbagliato: la trama

Russell Crowe è uno spietato assassino ne Il giorno sbagliato, al cinema dal 24 Settembre

La giornata di Rachel (Caren Pistorius) parte decisamente col piede sbagliato. La donna viene svegliata da una telefonata del suo avvocato, nonché caro amico Andy (Jimmi Simpson). Il suo non è un divorzio facile, ma non le mancano neanche problemi col lavoro, suo figlio e l’anziana madre.

Come ogni mattino prende la sua vecchia Volvo per accompagnare a scuola il piccolo Kyle (Gabriel Bateman). E come di consueto, il traffico li farà arrivare ancora più in ritardo. Mentre sono fermi al semaforo, un grosso Suv tarda a partire col verde.

Si tratta di un comune imprevisto, e Rachel farà un gesto banale, automatico: suonare il clacson. Suona ancora, ma l’auto non sembra intenzionata a muoversi. La donna suona ancora, supera il Suv e rivolge un gestaccio in direzione del guidatore.

Di certo, non sapeva di commettere un errore fatale. L’auto la raggiunge, e alla guida c’è un inquietante energumeno, con la camicia già macchiata di sangue. Russell Crowe la invita a chiedere scusa, ma non contenta, Rachel rifiuta categoricamente.

Inizia così l’incubo che le cambierà per sempre la vita. L’uomo ha deciso di insegnarle cosa sia davvero “una brutta giornata”, e per questo è pronto a inseguirla per tutta la città, lasciandosi dietro le spalle una lunga scia di sangue e violenza.

Il giorno sbagliato: Recensione

È probabile che Russell Crowe sia stanco di vedere le proprie foto pubblicate sul web, abbinate ai più vari commenti su quanto sia ormai grasso, bolso e “irriconoscibile”.

Certo, Il Gladiatore non sembra più interessato a conservare un fisico da sex symbol. Ma se la rete si scatena da anni con battute e offese al limite del bullismo, l’attore neozelandese sembra perfettamente a suo agio col proprio aspetto.

Non a caso il suo nuovo film, Il giorno sbagliato, è interamente fondato sulla fisicità. Quella mole imponente diventa così un’arma micidiale, al servizio di un killer psicopatico. Un villain che ammazza a mani nude. Un uomo che ha la disperazione e la furia di chi non ha più niente da perdere.

Come il protagonista di Un giorno di ordinaria follia, vedremo un uomo in rivolta contro una vita di umiliazioni e sconfitte. La rabbia covata nel corso degli anni esploderà in una unica, feroce giornata di sangue. Ma c’è una differenza fondamentale.

Il personaggio interpretato da Michael Douglas reagisce inizialmente a un’aggressione violenta. Si impossessa di un coltello, poi di pistole e armi automatiche. Russel Crowe, invece, sceglie come target una donna inerme, colpevole solo di essere stata un po’ scortese.

Tra le particolarità di questo villain, c’è poi l’assenza di armi. Nell’America dove chiunque sembra possedere una pistola, il personaggio di Russel Crowe stupisce e terrorizza proprio per la capacità di utilizzare il proprio Suv, gli oggetti comuni, il proprio corpo per uccidere.

Il giorno sbagliato non sarà forse il più innovativo degli Action, ma certo utilizza queste semplici chiavi, la casualità e la forza fisica, per creare una serie serrata di inseguimenti e aggressioni, inchiodando lo spettatore per 90 minuti di tensione continua.

Spettacolari gli inseguimenti e gli incidenti d’auto, così come gli scontri fisici, dominati da un Russell Crowe semplicemente perfetto. Più che un semplice assassino, un femminicida, che in Rachel vede chiaramente il riflesso della moglie che l’ha abbandonato.

Un omicida che non ha la ferocia rituale di Javier Bardem in Non è un paese per vecchi, eppure possiede una sua farneticante logica, combinata al delirio narcisistico, che gli impone di impartire a Rachel una lezione impossibile da dimenticare.

Gli amanti del genere action-thriller, e chiunque sia in crisi d’astinenza da intrattenimento puro, amplificato dalla magia del grande schermo, troverà pane per i suoi denti. E forse, dopo Tenet, anche Il giorno sbagliato potrebbe registrare numeri da blockbuster.

Il Cast

Russel Crowe: Tom Cooper, “L’uomo”

Caren Pistorius: Rachel Hunter

Jimmi Simpson: Andy

Gabriel Bateman: Kyle Hunter

Austin P. McKenzie: Fred Hunter

Il giorno sbagliato: Trailer ufficiale italiano

Per altre recensioni, news e approfondimenti continua a seguirci su La Scimmia Pensa.com!