Ian Curtis: all’asta la storica chitarra del cantante dei Joy Division

Un vero e proprio pezzo di storia del rock

Ian Curtis
Ian Curtis nel video "Love Will Tear Us Apart" dei Joy Division. Credits: Joy Division / YouTube
Condividi l'articolo

Un vero e proprio cimelio: la chitarra di Ian Curtis, compianto frontman dei Joy Division, è all’asta

Ian Curtis, icona indiscussa della storia del rock, frontman e voce indimenticabile dei Joy Division, è rimasto una leggenda nella memoria di qualunque appassionato di musica. Il suo modo di cantare, di stare sul palco, di esprimere i versi nichilisti delle canzoni, ha fatto epoca.

Quello che forse ci si ricorda un po’ meno, a fronte dell’importanza di queste memorie, è che l’artista di Manchester era anche un chitarrista. Certo, non al livello di Bernard Sumner, il chitarrista vero e proprio del gruppo, al quale si deve l’origine di gran parte del sound caratteristico di Joy Division e New Order. Ma suonava anche lui, diciamo.

Ogni fan della band che si rispetti conoscerà bene la forma strana, irregolare e turbata quasi quanto la sua arte, della chitarra bianca di Curtis: la Vox Phantom VI. Si tratta proprio della chitarra che il cantante utilizza nel famosissimo video di Love Will Tear Us Apart (video qui sotto).

LEGGI ANCHE:  Stranger Things - Una colonna sonora da brividi
Joy Division – Love Will Tear Us Apart, 1980

Curtis l’ha suonata anche nella canzone Heart and Soul dei Joy Division, dell’album Closer (1980) e pure durante il tour europeo della band nello stesso anno. Dopo il tragico suicidio del cantante la chitarra è passata appunto a Bernard Sumner, che l’ha suonata nella canzone Everything’s Gone Green dei New Order (1981).

In seguito è stata usata anche da Johnny Marr (The Smiths) negli Electronic, il super-gruppo da lui formato proprio con Sumner nel 1988. Nel 2002, infine, la chitarra è andata alla figlia di Ian Curtis, Natalie. Ora, dopo altri diciott’anni, si trova all’asta. Da Bonhams, per la precisione, storica casa d’aste inglese.

Potete fare anche voi un’offerta qui, se volete. Ma sappiate che per la vendita dello storico strumento ci si aspetta di raccogliere dalle sessanta alle ottantamila sterline. Si tratta comunque di una chitarra iconica e di certo a qualunque appassionato dello strumento farebbe piacere possederla. Arrivereste a tanto?

Fonte: Uncut

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

LEGGI ANCHE:  Damon Albarn sui Joy Division: "Nessuno suona come loro"