eMule aggiornato dopo dieci anni: ritorna lo storico software P2P

Il grande ritorno del famoso software P2P col quale siamo tutti cresciuti

eMule
Credits: YouTube/Emule v0.50a - Guida Completa Facile e Veloce/ Benji TM
Condividi l'articolo

Siamo tutti cresciuti con eMule, chi più chi meno. Ora lo storico software è stato aggiornato

Anche voi usavate eMule, ammettetelo. Il software P2P era usatissimo nella prima metà degli anni ’00 da utenti di tutto il mondo, prima della avvento di uTorrent. Scaricava lentissimamente, e metà delle volte i file erano corrotti o erano direttamente dei fake. Insomma, bei tempi.

Ora, il software in realtà non è mai completamente entrato nell’oblio: moltissimi utenti hanno continuato ad usarlo negli anni, anche se naturalmente i Torrent con gli anni hanno prevalso. Il servizio Torrent si è dimostrato con il tempo molto più pratico e più facilmente utilizzabile.

Inoltre, i servizi streaming sempre più istituzionalizzati (Netflix, Amazon Prime Video) risparmiano oggi agli utenti di avventurarsi tra client e proxy in cerca dell’ultimissimo successo al cinema o del nuovo disco dell’artista del momento. Molto più facile pagare un abbonamento mensile ed avere subito ciò che si cerca.

In ogni caso, per chi volesse eMule è stato aggiornato per la prima volta da 10 anni a questa parte. Il 14 agosto scorso infatti ne è stata resa disponibile la versione beta del “modello” 0.60a, quando quello 0.50a, per intenderci, risale appunto al 2010. Naturalmente le specifiche tecniche sono state aggiornate alla meglio.

Si tratta comunque più di una operazione “nostalgica” che non un tentativo di competere nuovamente sul serio sul mercato del download illegale. La popolarità del software è ancora viva tra chi ha vissuto i primi tempi del web 2.0 (che allora era ancora tra l’altro 1.0).

Tempi in cui tutto in rete era un po’ insicuro, prima di Facebook, prima di YouTube, quasi prima di Wikipedia. Ognuno faceva un po’ ciò che voleva, e cercare in rete contenuti (legali e non) era assumersi un rischio come vivere un po’ un’avventura. Altri tempi, davvero. Per chi volesse riviverli, almeno in parte, eMule è di nuovo qui.

Fonte: Android MT

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia pensa, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.