Susanna Ceccardi della Lega: “Imagine è una canzone marxista”

Susanna Ceccardi, durante l'ultima apparizione a In Onda su La7 ha spiegato i motivi che l'hanno portata a definire marxista la canzone Imagine

Imagine
Credits: johnlennon / YouTube

Nell’ultima puntata di In Onda, talk show di La7 presentato da Luca Telese, è stata ospite Susanna Ceccardi, candidata della Lega alla presidenza della regione Toscana. Durante la trasmissione i dirimpettai della donna le hanno ricordato quando definì Imagine di John Lennon come comunista. La donna, come ha lei stesso spiegato all’inizio di questa intervista, utilizzò quelle parole in risposta alla proposta del sindaco di Cascina a lei precedente, che voleva sostituire negli asili, il canto degli inni di Natale con la celebre canzone del membro dei Beatles. La Ceccardi è dunque tornata su quelle parole e ha spiegato le motivazioni che la spinsero a pronunciare quelle parole.

Fu una considerazione anche letteraria, lo stesso John Lennon disse che era di ispirazione marxista e infatti le parole lo sono – spiega la Ceccardi – Immagini un mondo senza confini, religione e proprietà privata. Un mondo così qualcuno non è che lo ha immaginato, l’ha realizzato. Un mondo sotto l’invasione dell’Unione Sovietica, senza religione perché nessuno poteva professare la propria religione, tranne l’ateismo e senza proprietà privata perchè la proprietà privata era un delitto per cui venivano uccise le persone. Non mi sembra un paradiso.

Cosa ne pensate di queste parole di Susanna Ceccardi su Imagine? Sapete che alcuni attivisti hanno proposto di utilizzare il celebre brano come inno americano? Fateci sapere la vostra nei commenti.

Leggi anche:

Strofe – Imagine, l’utopia di John Lennon
The Beatles: Abbey Road compie 50 anni

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.