Freddie Mercury fa ancora regali di Natale agli amici

Il leader dei Queen aveva pensato a tutto ben 28 anni fa

freddie mercury, elton john

Anche quest’anno gli amici di Freddie Mercury hanno ricevuto i loro regali di Natale

Nonostante siano passati oltre 28 anni da quel 24 novembre 1991, quando le conseguenze dell’AIDS misero fine alla vita della celeberrima voce dei Queen, Freddie Mercury, a tutti i suoi cari amici continuano ad arrivare ad ogni Natale dei regali firmati proprio da lui.

A quanto pare Mercury, prima del decesso, avrebbe disposto un fondo in cui riversare parte della sua eredità volta unicamente allo scopo di continuare a fare i regali di Natale ai suoi amici più cari anche dopo la sua morte.

A confermarlo, il responsabile dei Grandi Magazzini Fortnum & Mason – “Pensiamo che sia un gesto adorabile” – ma non solo: anche altri nomi importanti ne hanno parlato…Peter Freestone, assistente di Freddie ha parlato spesso della generosità di quest’ultimo, e lui stesso ha ammesso di tenere un diario contenente tutte le date di compleanno dei suoi amici, in costante aggiornamento:

È molto più piacevole ricevere che dare. E poi i soldi sono miei, me li sono guadagnati lavorando, quindi li spendo come voglio. È il bello di essere ricchi. Magari il denaro non compra la felicità, ma di sicuro può regalarla

freddie mercury elton john regali fortnum mason
I Grandi Magazzini Fortnum & Mason – Credits: Wikipedia, Gryffindor

Anche Elton John ne ha fatto riferimento, raccontando un commovente aneddoto nella sua biografia Me: “La mattina di Natale” – racconta la voce di Rocket Man – “Tony King è passato da me e mi ha dato questo pacco. Come avete letto nel mio libro il mio soprannome da drag queen era Sharon e quello di Freddie era Melina. In questo bel pacco, infoderato, c’era questo dipinto (ndr un dipinto di fine Ottocento del pittore inglese Henry Scott Tuke).”

Nel biglietto che accompagnava il pacco c’era scritto ‘Cara Sharon, ho visto questo quadro ad un’asta e ho pensato che l’avresti adorato. Ti voglio bene, Melina’. Potete immaginare quanto piansi, è stato davvero commovente, stava morendo e pensava ancora ai suoi amici. Lo tengo ancora sul cavalletto accanto al mio letto.” – conclude il cantante – “Ecco che tipo di persona era, così piena di amore e vita.

Leggi anche:

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.