Joker: Il difficile rapporto tra Phoenix e De Niro raccontato dal regista

Joker con Joaquin Phoenix e Robert De Niro

Joker ha avuto una lavorazione travagliata che ha coinvolto i due attori più importanti

Non sembra che la lavorazione del film Joker (qui la recensione) sia stata semplice per il regista Todd Philips, che ha dovuto mettere insieme le diverse esigenze dei due attori protagonisti. Infatti, Joaquin Phoenix (che interpreta Arthur Fleck/Joker) e Robert De Niro (che ha il ruolo di un presentatore TV) non andavano d’accordo nel dietro le quinte.

De Niro e Phoenix in disaccordo sul metodo di lavoro

A riportare i fatti è lo stesso regista in una intervista al magazine americano Variety. Phillips rivela che ci sono state delle piccole tensioni tra le star Joaquin Phoenix e Robert De Niro durante lo sviluppo del loro Joker (da oggi 3 ottobre nelle sale italiane). I due attori non erano d’accordo sul processo di prova prima dell’inizio delle riprese. De Niro con un approccio più classico era deciso a fare una riunione insieme a cast e sceneggiatori per una lettura del copione. Mentre Phoenix voleva sperimentare direttamente sul set, senza fare delle prove. A questo proposito l’attore che interpreta Joker ha dichiarato:

Ho sempre pensato che recitare dovrebbe essere come un documentario. Che dovresti semplicemente sentire quello che senti, quello che pensi e quello che il personaggio sta passando in quel momento.

Todd Philips ha riferito che De Niro lo ha chiamato per dirgli di riferire a Phoenix che avrebbero fatto come diceva lui, “Digli che è un attore e che deve esserci, mi piace sentire tutto il film, e andremo tutti in una stanza e lo leggeremo”. Ma Phoenix era deciso a non fare la lettura della sceneggiatura: “Non c’è modo di fare una lettura”.

La situazione si è risolta a favore di Robert De Niro che ha invitato tutti nei suoi studi a Manhattan per leggere la sceneggiatura. Philips ricorda che Phoenix era svogliato e ha letto la sua parte borbottando e poi velocemente se ne è andato in un angolo a fumare.

Non parlavano sul set

Dopo questo fatto, De Niro ha chiesto di parlare con Phoenix faccia a faccia, ma l’attore protagonista si è rifiutato di incontrarlo, dicendo che stava male e che doveva andare a casa.

Phoenix ha riferito che De Niro è uno dei suoi attori preferiti ma che sul set i due non si parlavano, se non per dirsi “buongiorno”. “Non mi piaceva parlargli sul set”, disse Phoenix. “Il primo giorno abbiamo detto buongiorno, e al di là di questo non abbiamo parlato molto”.

Todd Philips ha concluso dicendo che comunque i due erano comunque tranquilli e che hanno risolto i loro problemi. De Niro ha dato un bacio sulla guancia a Phoenix dicendogli che andrà tutto bene.

Chissà se i due si ritroveranno seduti l’uno accanto all’altro per la cerimonia degli Oscar, fissata per il 9 febbraio 2020.

Cosa ne pensate? Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.