Fisco: Netflix nella bufera, aperta indagine a Milano

Netflix
Condividi l'articolo

Netflix sotto il mirino della Guardia di Finanza italiana

La società di streaming Netflix con sede in California sarebbe sotto inchiesta della Guardia di Finanza di Milano. Ad annunciare l’inizio dell’inchiesta per omessa dichiarazione dei redditi è il Corriere della sera.

A quanto pare Netflix non pagherebbe nemmeno un euro di tasse in Italia, nonostante venda i suoi prodotti online agli italiani. Questo sarebbe giustificato dal fatto che il colosso dello streaming non ha nessun ufficio o sede sul territorio italiano. Secondo la guardia di finanza milanese, Netflix dovrebbe pagare le tasse in Italia poiché per far arrivare i suoi prodotti agli utenti del bel paese usufruisce della cablatura del suolo italiano. Quindi Netflix potrebbe essere perseguita per “stabile organizzazione materiale” nascosta, ovvero come società che pur non avendo sedi in Italia ha un costante introito dal paese. Concludendo, cavi, computer e server sostituirebbero le strutture fisse come gli uffici e quindi Netflix potrebbe essere soggetta al pagamento delle tasse.

LEGGI ANCHE:  Lucifer 5, Netflix svela la Data d'Uscita con un Trailer [VIDEO]

Tutto ciò potrebbe portare a un nuovo aumento dell’abbonamento?

Prima di scoprire come finirà, guardate qui i nuovi titoli proposti dal servizio per il mese di ottobre e quelli che verranno rimossi.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti e non solo.