Joaquin Phoenix ha perso più di 20 chili per interpretare Joker

joker

Joker, un altro ruolo per Joaquin Phoenix impegnativo anche a livello fisico

Warner Bros. ha rilasciato un nuovo trailer per il film standalone DC Joker (lo potete vedere qui) e, guardando il film, i fan avranno notato quanto Joaquin Phoenix abbia abbracciato il suo ruolo di comico fallito, che alla fine diventa il cattivo Joker. In particolare, potrebbero aver notato una significativa perdita di peso da parte di Phoenix.

In un’intervista con il Los Angeles Times, il regista Todd Phillips ha spiegato che Phoenix ha perso 52 pounds – ovvero più di 23 chilogrammi –  prima delle riprese, mentre Phoenix ha spiegato che l’idea di creare Joker come personaggio complesso rispetto a un ” semplice cattivo dei fumetti” fa parte di ciò che lo ha portato ad accettare il ruolo.

“Questa è davvero l’unica cosa che vale la pena” poi Phoenix aggiunge: “Ci sono alcune aree del personaggio che francamente non mi sono ancora chiare, e mi sta bene. C’è qualcosa di piacevole nel non dover rispondere a molte di queste domande.”

Ecco il nuovo poster pubblicato in occasione dell’imminente proiezione del film al festival del cinema di Venezia:

Joker

Sinossi ufficiale di Joker

Joker del regista Todd Phillips è incentrato sulla figura dell’iconico villain DC. Ed è uno standalone originale, diverso da qualsiasi altro film apparso sul grande schermo fino ad ora. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck, interpretato in modo indimenticabile da Joaquin Phoenix, è quella di un uomo che lotta per trovare la sua strada in una società fratturata come Gotham. Durante il giorno lavora come pagliaccio, di notte si sforza di essere un comico di cabaret… ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia e  crudeltà, Arthur prenderà una decisione sbagliata che provocherà una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo personaggio.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti