Cristina d’Avena canta la sigla de La Casa di Carta

cristina d'avena

Facebook, siamo sulla pagina di Netflix. Compare un post che recita “prima fai il più grande colpo della storia, poi – nel caso – lei ti canta la sigla”, sotto c’è un video e le immagini mostrano quel che sembra una versione animata de La Casa di Carta.

Facciamo partire il video, attiviamo l’audio. Le note sono quelle di My Life is Going On, la canzone performata da Cecilia Krull per introdurre le puntate della celebre serie televisiva. Ma la voce non è quella dell’artista spagnola…

Leggi anche: Disponibile su VVVVID l’intera serie sul corpo umano narrata da Cristina D’Avena

Non solo, i versi sono in italiano e la cantante ci sembra assurdamente familiare. Il video è breve, mostra i protagonisti in sequenze animate intenti a compiere i loro affari finché tutto diventa chiaro… Durante i secondi finali del filmato, quella che sembra una delle rapinatrici nella caratteristica tuta rossa e la maschera della banda, si avvicina all’obiettivo e rivela la sua identità: è Cristina d’Avena.

Bastano un volto e alcune strofe della cantante, per appiccare un incendio di consensi ed entusiasmo. Il post raggiunge statistiche da capogiro in meno di due ore dalla pubblicazione (avvenuta alle 16:00 circa di oggi pomeriggio). Parliamo di oltre 10 mila “like” e quasi altrettanto tra condivisioni e commenti.

Cristina d’Avena, recentemente apparsa sul palco della Festa dell’Unicorno a Vinci (FI), aveva parlato dell’imminente album Duets – Tutti cantano Cristina in uscita il 10 novembre per la Warner Music. Un progetto che corona una carriera incredibile oltre che una personalità magnetica e amatissima. Lo hanno dimostrato quanti hanno presenziato allo spettacolo della manifestazione fantasy, una nutritissima schiera di affezionati spettatori tra cui giovani e meno giovani.

Leggi anche: Duets Forever, un altro album da amare di Cristina D’Avena

Un personaggio coinvolgente che non poteva fare altro che accendere la miccia dell’entusiasmo, se messa a confronto con un altro fenomeno mediatico del momento.

Al momento, infatti, La Casa di Carta è detentrice di un grande record: solo nei primi sette giorni dal rilascio sul portale di streaming, è riuscita ad ottenere 34.355.956 milioni di visite; è riuscita cioè a doppiare i 18,2 milioni del titano Stranger Things 3.

Numeri a cui di sicuro, produzioni europee non sono abituate se messe al confronto con i giganti statunitensi. Si può definire tranquillamente una perla rara e Netflix, questo lo ha capito bene, dato la popolarità che le storie di questi autori spagnoli hanno ottenuto tra gli utenti italiani.