Stranger Things: Evan Rachel Wood si scaglia contro Hopper

Evan Rachel Wood vs Hopper di Stranger Things

L’attrice Evan Rachel Wood avverte le donne di non uscire con tipi come il personaggio di Hopper di Stranger Things

Stranger Things di Netflix ha fatto il suo attesissimo ritorno sul piccolo schermo la scorsa settimana, ma non tutti erano entusiasti della sua ultima stagione. Evan Rachel Wood è recentemente scesa sul campo social per criticare la relazione romantica e tossica tra Jim Hopper (David Harbour) e Joyce Byers (Winona Ryder).

Leggi anche: Stranger Things, Uma Thurman si congratula con la figlia Maya Hawke

In un tweet, Wood ha avvertito gli spettatori di evitare di uscire con ragazzi come Hopper, descrivendo la sua “estrema gelosia” e “rabbia violenta” come poco attraente e preoccupante. Continua dicendo che si deve smettere di normalizzare il comportamento tossico. Ecco il suo tweet:

Nell sua stessa risposta afferma di sapere che si tratta solo di uno show televisivo ambientato negli anni ’80, ma la situazione è comunque inaccettabile.

“È solo uno spettacolo e il mio è un dolce promemoria per non cadere in questa merda nella vita reale”

L’attrice si è anche lamentata dei comportamenti di Hopper nel mentire a Joyce. Le dice che si tratta solo di una cena tra amici ma mente, perché lui si prepara per un appuntamento galante. Poi le sbraita contro per non essersi presentata, ma lei era giustamente preoccupata per i suoi figli. Hopper beve, fuma e si accanisce anche contro il ragazzino che ama Undici.

Jim Hopper (David Harbour) e Joyce Byers (Winona Ryder)

Leggi anche: Stranger Things 3, un numero di telefono lascia indizi per una quarta stagione?

Un utente le ha “rigirato la frittata” dicendo:

“Non si dovrebbe mai uscire con una donna come Dolores/Wyatt di Westworld. Ti uccideranno e riprogrammeranno la tua mente per farti fare quello che vogliono. Al punto in cui ti suicidi”

A cui Wood ha risposto senza mezzi termini: “Sono totalmente d’accordo”.

E ha aggiunto: “Interpreto un robot che uccide le persone perché non smettono di violentarla e ucciderla da 30 anni. Non dico nemmeno che sia giusto. Anche se c’è chi si oppone all’autodifesa. Dolore è da sola quando loro arrivano

Leggi anche: Stranger Things: troppe sigarette, Netflix corre ai ripari

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com