Annabelle 3: caos in sala, intervengono i carabinieri

Annabelle 3 è sbarcato nelle sale lo scorso 3 luglio, e nel giro di pochi giorni ha fatto molto parlare di se.

Annabelle 3: caos in sala, irrompono i carabinieri

Annabelle 3, è sbarcato nelle sale lo scorso 3 luglio, e nel giro di pochi giorni ha fatto molto parlare di se. L’ultima notizia in merito al film, che forse farà storcere il naso a molte persone amanti del cinema e della sala, arriva da un cinema di Piombino.

Al Metropolitan, cinema di Piombino, durante la visione di Annabelle 3, la proiezione è stata interrotta ben due volte a causa di diversi ragazzi che disturbavano in continuazione gli spettatori, attraverso grida, utilizzo di cellulari e torce dei telefoni accese.

Potrebbe interessarti: Annabelle 3: Uno spettatore muore durante la proiezione

Dopo la seconda interruzione, gli spettatori hanno abbandonato la sala chiedendo un risarcimento del biglietto, dove, infine, sul posto sono giunti addirittura i carabinieri.

Sicuramente una presa di posizione piuttosto importante e giusta per tutelare la visione degli spettatori che amano il cinema e vogliono godersi il film nella sala senza essere disturbati.

Scritto e diretto da Gary Dauberman con Patrick Wilson e Vera Farmiga nei panni dei protagonisti, il film continua a narrare la storia di Ed e Lorraine Warren, determinati a impedire alla bambola malefica di continuare a seminare il caos. I due portano la bambola posseduta nella stanza dei manufatti chiusa a chiave della loro casa, mettendola “al sicuro” dietro un vetro consacrato e ottenendo la santa benedizione di un sacerdote. Ma li attende una spietata notte di orrore, quando Annabelle risveglia gli spiriti maligni nella stanza, pronti a mettere gli occhi su un nuovo bersaglio: Judy , la figlia di dieci anni dei Warren, e le sue amiche.

Leggi anche: I 10 migliori horror disturbanti

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com