Home Serie TV Steven Spielberg sta scrivendo una serie TV che si può vedere solo...

Steven Spielberg sta scrivendo una serie TV che si può vedere solo di notte

Jeffrey Katzenberg ha rivelato che Steven Spielberg è al lavoro su una serie TV horror che sarà possibile guardare solo dopo il tramonto.

Pensa a una storia spaventosa, la più spaventosa che ti viene in mente. Ora ipotizza che venga raccontata a puntate, brevi episodi di pochi minuti (7-10, non di più). Adesso immagina di poterla guardare sul tuo smartphone, ma solo dopo il tramonto, quando fuori dalla finestra è finalmente scesa l’oscurità.

Non ci troviamo in una nuova puntata di Black Mirror, ma solo nelle geniale mente di uno dei registi più popolari del cinema internazionale: Steven Spielberg.

La nuova serie TV horror di Spielberg

Durante il Banff World Media Festival tenutosi in Canada, Jeffrey Katzenberg (ex dirigente della Disney) ha rivelato che il regista statunitense sarebbe al lavoro su una serie TV horror molto particolare. Oltre a essere la prima storia scritta di suo pugno dopo tanto tempo – e già questo potrebbe bastare per far salire l’hype dei fan alle stelle – ha anche affermato che sarà possibile guardarla solo ed esclusivamente di notte.

Sì, proprio così. L’idea sarebbe venuta a Spielberg, per rendere l’esperienza degli spettatori ancora più terrificante. A concretizzarla sarebbe stato invece il team di ingegneri di Quibi, la nuova piattaforma video di cui lo stesso Katzenberg è il fondatore. Un’App di contenuti streaming “mordi e fuggi”, pensata per tutti coloro che desiderano una forma di intrattenimento breve e immediata. Una specie di Youtube, ma realizzata da cineasti di fama mondiale, che verrà lanciata sul mercato nell’aprile del 2020.

Al momento, Spielberg avrebbe già scritto la metà degli episodi della serie TV. Quanto al titolo, invece, non è ancora stato rilasciato quello definitivo, e il progetto sarebbe stato temporaneamente catalogato come Spielberg’s After Dark.

È sicuramente una notizia che stupisce per la sua originalità. Ma che lascia anche molto perplessi, soprattutto a seguito delle recenti affermazioni del regista contro Netflix.

Tu cosa ne pensi? Lascia un commento e continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per nuovi approfondimenti.

Giorgio Reclama
Copywriter e Storyteller Freelance. Ha un debole per le storie, per la pizza e per Woody Allen. Studia sceneggiatura cinematografica alla Holden di Torino.

da leggere

Paola Iezzi e Myss Keta insieme per LTM [VIDEO]

Una collaborazione improbabile ma piccante All'improvviso, Paola Iezzi (ri-)sorge dalla scena musicale nei meandri della quale si era...

Villetta con Ospiti – La Conferenza Stampa di Roma con Marco Giallini

"Oggi se sta molto mejo de prima. Sono tutti più colti e quindi è tutto più difficile: non capiamo più niente. Tutti...

What Did Jack Do? – Significato e Analisi del corto di David Lynch

What Did Jack Do?, il nuovo cortometraggio di David Lynch, è disponibile dal 20 gennaio sulla piattaforma streaming Netflix. Un lavoro che...

Pearl Jam – Nuovo singolo, Dance of the Clairvoyants, esce 22 gennaio

I Pearl Jam sono finalmente di ritorno. Pronti? Come ormai saprete, i Pearl Jam sono in procinto di...

AC/DC – Un nuovo album nel 2020?

Il ritorno dei giganti del rock. Giganti un po' invecchiati. Notizia numero uno: Brian Johnson torna come vocalist...