10 curiosità su Le terrificanti avventure di Sabrina

In occasione dell'uscita della seconda stagione de Le terrificanti avventure di Sabrina, vi offriamo un pezzo con alcune curiosità legate alla serie

sabrina

In occasione dell’uscita della seconda stagione della serie tv Netflix Le terrificanti avventure di Sabrina, vi proponiamo oggi 10 curiosità sullo show. La serie segue la vita di Sabrina Spellman, una ragazza di quindici anni rimasta orfana e che vive con le sue due zie Zelda e Hilda. Sabrina è un adolescente molto speciale: la sua vita si divide tra la sua vita mortale e il coinvolgimento con le sue radici da strega. Sabrina è infatti metà umana e metà strega. Per chi fosse interessato allo show, vi lasciamo qui la recensione della prima stagione. Ed ora partiamo con le curiosità!

Curiosità numero 1

Oltre 150 dipinti sono stati donati da Clive Barker (scrittore e illustratore, è anche la mente dietro Hellraiser, Candyman e Il signore delle illusioni) da utilizzare per lo show.

Curiosità numero 2

Il personaggio di Zia Zelda sembra essere fluente in almeno una dozzina di lingue, tra cui francese, italiano, russo, giapponese, spagnolo e tedesco, come mostrato dal giornale che sta leggendo in cucina in ogni episodio.

Curiosità numero 3

La serie televisiva si svolge nello stesso universo della serie CW Riverdale, che si basa sui fumetti dove la stessa Sabrina ha un personaggio, che in seguito ha ricevuto la sua serie di fumetti dedicata.

Curiosità numero 4

Il Dottor Sapperstein, che la signora Warwell nomina nell’episodio pilota della serie, è il nome del dottore satanico in Rosemary’s Baby (1968). Un chiaro omaggio al capolavoro del regista Roman Polanski.

Curiosità numero 5

Come in Riverdale, l’anno in cui si svolgono gli eventi non viene mai intenzionalmente menzionato, in modo che lo show possa essere contemporaneamente sia moderno che retrò. Questo è il motivo per cui gli elementi della città, delle scuole e di gran parte dell’abbigliamento di Greendale, ricorda gli anni ’60, ma ci sono anche riferimenti moderni, oltre a cellulari e computer.

Curiosità numero 6

Ne Le terrificanti avventure di Sabrina, Salem non parla nè ottiene la giusta visibilità come era accaduto in Sabrina – vita da strega (1996). Una delle ragioni alla base di questo, oltre che la trama prende una piega decisamente più oscura, è che Kiernan Shipka (l’attrice che interpreta Sabrina) è allergica ai gatti. Ad un certo punto il regista stava addirittura pensando di tramutare Salem in un cane.

Curiosità numero 7

Nella camera da letto di Sabrina c’è un poster del film Haxan (1922). E’ un film in stile documentario svedese/danese sulla stregoneria attraverso i secoli.

Curiosità numero 8

sabrina

Il personaggio di Padre Faustus Balckwood, il braccio destro de Il signore oscuro (the Dark Lord), prende il nome da un personaggio del folclore tedesco (e protagonista di grandi capolavori letterari), Faust, che vendette la sua anima al Diavolo in cambio di conoscenza infinita.

Curiosità numero 9

Sia le famiglie Putnam che Hawtorne erano vere famiglie puritane a Salem, nel Massachusetts. John Hathorne (in seguito cambiato in Hawtorne) fu il capo esaminatore durante i processi di Salem, e la famiglia Putnam ebbe più accusatori nei suddetti processi.

Curiosità numero 10

sabrina

Rende omaggio e Fog (The fog) di John Carpenter. Ognuno si apre con il narratore che dice che c’è tempo per un’altra storia prima di mezzanotte. Le streghe sono avvolte dalla nebbia mentre attaccano la città. Le 13 streghe furono tradite, con il tradimento che portò loro alla morte, come lo furono i Leper a Spivey Point nel film di Carpenter. In entrambi, ci sono personaggi con legami ancestrali a quelli che sono stati traditi. Ed inoltre gli antagonisti cercano vendetta contro chi li ha traditi in tutte e due.

Continua a seguirci su LaScimmiapensa.com

Leggi anche:

Netflix, arrivi di maggio

Netflix, scadenze di maggio