Game of Thrones 8, la scelta di Jamie spiegata dal suo interprete

Nikolaj Coster-Waldau, che interpreta Jamie Lannister nella serie Game of Thrones, ha spiegato in un'intervista il motivo della sua scelta fatta nel terzultimo episodio dell'ottava stagione.

Game of Thrones 8, la scelta di Jamie spiegata dal suo interprete

SPOLIER ALERT Game of Thrones 8×04

Pochi giorni fa è andato in onda il terzultimo episodio dell’ottava stagione di Game of Thrones, la puntata ha messo in scena diversi rivolti legati ai personaggi, uno in particolare che ha fatto molto discutere è sicuramente di Jamie Lannister, interpretato da Nikolaj Coster-Waldau.

Il personaggio di Jamie, in questo terzultimo episodio, decide di abbandonare Brienne e di ritornare da Cersei, dopo aver combattuto al fianco degli uomini del Nord nella battaglia contro l’esercito dei Morti, anche se le sue intenzioni non sono ancora chiare.

Di recente, Nikolaj Coster-Waldau, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Winteriscoming.net, per chiarire e spiegare le ragioni della sua scelta:

Potrebbe interessarti anche: Game of Thrones, l’epica risposta di HBO al bicchiere di Starbucks

“Lo ha detto certamente in un momento di passione. Chissà se è vero? Sono sposato da quasi 20 anni, il 6 giugno festeggeremo il ventesimo anniversario e sono molto fortunato. Ho una moglie fantastica. Ma in 20 anni ci sono momenti in cui litighi. Puoi arrabbiarti a tal punto da fregartene totalmente. Poi però tre secondi dopo ripensi ‘No,no,no. Cosa sto facendo? Cosa sto pensando?’…credo che le emozioni fondamentali siano le stesse in ogni relazione.”

Infine ha aggiunto:

”In genere abbiamo una stagione intera per arrivare ad una certa questione. Ora all’improvviso stanno succedendo un sacco di cose molto rapidamente…Ci sono molte cosa che ovviamente non possono andare su schermo, tutti questi momenti, ma se sei un attore devi almeno pensarci. Ho passato molto tempo ad unire i puntini.”

Il penultimo episodio di Game of Thrones debutterà il prossimo 13 maggio su Sky Atlantic.

Leggi anche: Game of Thrones: ecco perché il Re della Notte potrebbe non essere morto

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com