Lauren Mayberry (Chvrches) minacciata di stupro e di morte dai fan di Chris Brown

Sviluppi poco piacevoli di un brutto dissing tra Chvrches ed altri nomi.

Tutto è cominciato quando i Chvrches, rinomato gruppo synthpop scozzese, hanno espresso la loro perplessità riguardo ad una collaborazione del famoso produttore e dj Marshmello con il cantante Chris Brown ed il rapper Tyga. Entrambi questi ultimi sono stati in passato protagonisti di vicende controverse, riguardanti abusi sessuali e violenze nei confronti di diverse donne. Chris Brown, in particolare, è stato denunciato nel 2009 per violenza domestica da Rihanna, allora sua fidanzata.

Cosa c’entrano i Chvrches? C’entrano perché Marshmello ha collaborato con loro molto di recente, in marzo, nel singolo Here with Me. La cantante del gruppo, Lauren Mayberry, è in particolare molto attiva sul fronte della difesa dei diritti delle donne, ed ha espresso delusione nell’apprendere la decisione del dj di collaborare con personaggi che in tale ambito invece non hanno una buona nomea.

La risposta di Tyga è stata molto tranquilla, limitandosi a calmare gli animi e a voler “mantenere un’energia positiva”. Ma Chris Brown non le ha mandate a dire, rispondendo, rivolto ai Chvrches, che essi sarebbero solo invidiosi del suo successo, e che per lui si tratta del tipo di persone che desidererebbe camminassero davanti ad un bus in corsa. Morte, in altre parole. Ma se Chris Brown è rimasto più o meno abbottonato, non lo stesso si può dire per i suoi fan, che su Twitter sono passati alle minacce dirette.

Reazioni che dicono tutto.

Questi sono solo alcuni dei tweet condivisi dalla cantante dei Chvrches. Contenuti, come si vede, piuttosto eloquenti. Per chi non mastica l’inglese, vi si possono trovare varie minacce che implicano diverse forme di sevizie, violenza, e naturalmente la morte in modi anche poco piacevoli. In seguito a queste minacce, i Chvrches hanno deciso di incrementare la sicurezza ai loro concerti. Lauren Mayberry ha condiviso i tweet censurando i nomi degli autori, notando al tempo stesso che i contenuti espressi non fanno altro che provare ciò che lei stessa dice.

Ha dichiarato (traduciamo alla buona): “Noi [i Chvrches] eravamo tipo: forse non è bene promuovere la violenza domestica presso i bambini, i giovani. E loro (i fan di Chris Brown) erano tipo: bene, lo sai cosa ti faremo? Ti stupreremo e ti spareremo. Ed io ero tipo: oh, avete provato ciò che dicevo“. Vedremo come si evolverà la vicenda, anche se c’è da sperare che la cosa finisca qui.

Trovate l’articolo originale su Consequence of Sound.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.