Alien 40th Anniversary: 6 corti con lo Xenomorfo per l’occasione [VIDEO]

In attesa di un nuovo prequel la saga festeggia i suoi 40 anni con sei interessanti corti creati da giovani sceneggiatori.

Alien

Se Sigourney Weaver non avesse fatto fuori lo Xenomorfo, o meglio Alien, avrebbe compiuto da poco 40 anni.

Alien festeggia comunque il suo 40° anniversario nonostante le varie sparizioni durante la sua vita cinematografica. Per la grande occasione e per festeggiare ancora una volta la saga, punto fermo e bersaglio di moltissimi omaggi nel mondo della fantascienza, 6 cortometraggi verranno proiettati ad una convention di fan prima della presentazione ufficiale che si terrà il 3 maggio. Le sei storie sono state scelte tra più di 550 pitch e potrebbe essere l’unica occasione per rivedere Alien per molto tempo. La saga si trova ancora una volta in un limbo dopo che il sequel di Alien: Covenant non ha ancora dato segno di sviluppi significativi. Oltre ad un trailer (che trovate di seguito) sono già disponibili le sinossi dei corti.

ALIEN: Alone – Hope, un membro dell’equipaggio abbandonato a bordo dell’autotrasportatore chimico Otranto, ha passato un anno a cercare di mantenere in vita la sua nave e se stessa mentre entrambi lentamente cadono a pezzi. Dopo aver scoperto un carico nascosto, rischia tutto per rimettere in moto la nave alla ricerca di vita umana. Scritto e diretto da Noah Miller.

ALIEN: Containment – Quattro sopravvissuti si trovano bloccati a bordo di una piccola capsula di salvataggio nello spazio profondo. Cercano di mettere insieme i dettagli relativi all’epidemia che ha portato alla distruzione della loro nave, ma non sono certi di potersi fidare l’uno dell’altro; qualcuno potrebbe essere infetto. Scritto e diretto da Chris Reading.

ALIEN: Harvest – L’equipaggio sopravvissuto di una nave danneggiata ha pochi minuti per raggiungere la navetta di evacuazione di emergenza. Un sensore di movimento è il loro unico strumento di navigazione per portarli alla salvezza, mentre una creatura nell’ombra terrorizza l’equipaggio. Tuttavia, la minaccia più grande potrebbe essere stata nascosta sotto i loro occhi per tutto il tempo. Diretto da Benjamin Howdeshell.

ALIEN: Night Shift – Quando un camionista spaziale scomparso viene ritrovato ubriaco e disorientato, il suo collega suggerisce un berretto da notte come rimedio. In prossimità dell’orario di chiusura, sono a malincuore ammessi all’interno del deposito di approvvigionamento della colonia, ma le condizioni del camionista peggiorano, obbligando un giovane operaio a prendere in mano la situazione. Scritto e diretto da Aidan Breznick.

ALIEN: Ore – Come laborioso minatore di un pianeta divenuto colonia mineraria, Lorraine desidera una vita migliore per sua figlia e i suoi nipoti. Quando durante il suo turno scopre la misteriosa morte di un collega minatore, Lorraine è costretta a scegliere tra fuggire o sfidare gli ordini di gestione e affrontare le sue paure per la sicurezza della sua famiglia. Scritto e diretto dalle Spear Sisters.

ALIEN: Specimen – È il turno di notte nella serra di una colonia, e Julie, una botanica, fa del suo meglio per contenere campioni sospetti di terreno, che hanno scatenato il suo sensibile cane da laboratorio. Nonostante i suoi migliori sforzi, il laboratorio viene inaspettatamente sigillato e messo in quarantena con lei intrappolata all’interno. Quello che non sa è che un alieno è fuggito dal carico misterioso; si scatena una caccia tra gatto e topo mentre la creatura cerca un ospite. Diretto da Kelsey Taylor.

C’è anche chi non ama la saga: Terry Gilliam critica la saga di Alien

Fonte: Indiewire