The Irishman al cinema: scontro tra Scorsese e Netflix

de niro
The Irishman

Martin Scorsese e Netflix potrebbero rinegoziare l’uscita di The Irishman per le sale

Dopo la vittoria di Roma agli Oscar (qui tutti i vincitori dell’edizione 2019), The Irishman potrebbe uscire nei cinema per un periodo più lungo. Le questioni sollevate da Steven Spielberg sul fatto che Netflix non dovrebbe partecipare con i suoi film agli Oscar (potete leggere la notizia qui) ha smosso un po’ gli animi del servizio di streaming più famoso e ovviamente il maestro Martin Scorsese che ha sempre amato la ribalta degli Oscar e sicuramente punta a vincere qualcosa con il suo nuovo film.

Il sito The Hollywood Reporter riporta che Scorsese pretende una uscita cinematografica per il suo film da ben 125 milioni di dollari di budget. Per fare ciò Netflix dovrebbe allungare oltre le 2 settimane di uscita cinematografica inizialmente previste (qui il nostro articolo in merito). Non si conoscono gli accordi tra Scorsese e Netflix, ma per Roma, Netflix ha sborsato di tasca propria i soldi per distribuire il film nelle sale. La fonte riporta che Scorsese non si accontenterà di poche settimane di uscita, vuole che il film sia distribuito regolarmente. Per farlo Netflix avrebbe bisogno di un distributore e probabilmente di non mandare il film sul suo servizio streaming prima di un certo periodo, inoltre deve fornire i dati del box-office: cosa non fatta per Roma.

Come finirà?

Aspettiamo dichiarazioni ufficiali a smentita o supporto di questo scontro tra Scorsese e Netflix.

Nel frattempo Robert De Niro sta partecipando al Marrakech Film Festival e intervistato sull’argomento ha detto che il loro film verrà trattato come si deve “proiettato nei migliori cinema”. Inoltre ha detto che il film potrebbe essere proiettato in alcuni festival, stanno trattando con Netflix.

Per ogni aggiornamento continuate a seguirci su lascimmiapensa.com.