La Eddie Murphy Rule: la legge finanziaria ispirata a Una poltrona per due

Una poltrona per due non porta solo risate sotto l'albero, perché nel 2010 portò Wall Street a coniare una nuova legge.

Una Poltrona per due

Come ogni anno arriva Natale e come sempre non è Natale senza Una poltrona per due in TV.

Il classico natalizio con Eddie Murphy, Dan Aykroyd e Jamie Lee Curtis, va in onda durante le feste da 20 anni per la sua simpatia e la sua storia genuina di amicizia e classica lotta tra buoni e cattivi. Oltre alla sua simpatia non in molti sapranno che il film è comunque abbastanza fedele nella sua rappresentazione della borsa e dei suoi meccanismi. Proprio grazie alla sua fedeltà Wall Street ha deciso di adottare alcune regole non molti anni fa. Vedendolo da bambini probabilmente non si capivano tutte le sfaccettature, ma semplicemente eravamo felici di poter gioire insieme a Louis e Billy Ray. C’è però da dire che Una poltrona per due diventa ancora più soddisfacente comprendendo bene quello che accade nel finale.

Una poltrona per due

Se ben ricordate nel finale di Una poltrona per due si scopre che i fratelli Duke avevano un’informazione privilegiata riguardante un rapporto delle colture di arance. Volevano usarla per mettere ai loro piedi il mercato e arricchirsi ulteriormente. Billy e Louis sostituendo il rapporto con uno falso, secondo il quale le colture stavano fallendo, ingannano i fratelli. I Duke erano così sicuri che il prezzo delle arance sarebbe salito alle stelle. I magnati fanno il tragico errore di puntare tutto sul fatto che il prezzo del concentrato congelato sarebbe salito alle stelle; così mentre acquistavano le futures di concentrati surgelati, molti nel trading floor gli andavano dietro, facendo salire il prezzo ancora di più.

Louis e Billy Ray, consapevoli delle vere informazioni, nel momento in cui il prezzo raggiunge il punto più alto hanno iniziato a “vendere allo scoperto” le futures di concentrati congelati. Questa vendita viene fatta quando si specula che il prezzo calerà, ma in questo caso loro ne erano certi. Hanno iniziato a vendere ogni azione a 1.41$ il prezzo è poi sceso a 0.30, facendogli guadagnare 1.12 dollari per ogni azione. E mentre i due amici diventavano ricchi sfondati i Duke brothers perdevano la bellezza di 400 milioni di dollari più la loro poltrona. Una poltrona per due

La Eddie Murphy Rule 

Naturalmente Una poltrona per due si prende delle libertà artistiche sugli avvenimenti, ma quello che rimane interessante sono le precauzioni prese da Wall Street nel 2010. Con una legge dal nome Eddie Murphy Rule, in onore dell’attore, si è voluta cambiare la regola sull’utilizzo di informazioni privilegiate nel mercato delle materie prime. Quando il film uscì usare informazioni di questo tipo non era infatti illegale. Dal 2010, con una firma del presidente Obama, è stato approvato il Dodd-Frank Wall Street Reform and Consumer Protection Act, uno dei documenti più importanti dopo la grande depressione americana per Wall Street.

Nella sezione 746 di questo atto si trova la Eddie Murphy Rule. Secondo la legge è illegale utilizzare informazioni non pubbliche per commerciare nel mercato delle futures. Si parla di informazioni provenienti da agenzie come il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, la Federal Reserve o il Dipartimento dell’agricoltura, come nel caso del film. Fonte: Uproxx

Grazie ancora una volta Billy Ray e Louis, ma soprattutto grazie a Una poltrona per due, che non porta del bene solo a Natale.

Natale Brutale: 10 horror natalizi da vedere durante le feste