Burt Reynolds è morto, addio ad un’ icona

Ci lascia un grande interprete di fama mondiale dopo una carriera che conta circa settanta film.

È morto oggi all’età di 82 anni Burt Reynolds. Tutto il mondo del cinema si stringe nel dolore.

La stella del cinema Burt Reynolds si è spento oggi, Giovedì 6 Settembre per arresto cardiaco. L’attore, noto per i suoi ruoli in film come Boogie Nights e Smokey and the bandit, soffriva già da molto tempo. La famiglia di Burt era al suo fianco quando è andato in arresto cardiaco in un ospedale della Florida.

Burt Reynolds

Burt ha lottato per anni. Durante le sue ultime apparizioni pubbliche si mostrava scarno e quasi irriconoscibile, era ben lontano dall’attore che conoscevamo. 

Il vincitore del Golden Globe durante le riprese del film City Heat era stato colpito in faccia con una sedia. Doveva limitarsi a mangiare a causa di una mascella rotta in quel momento. Alla fine è diventato dipendente dal farmaco antidolorifico che gli era stato prescritto, continuando ad assumerlo per anni. Ha avuto importanti interventi chirurgici alla schiena e al cuore, rispettivamente nel 2009 e nel 2010, portandolo ad un altro periodo di preoccupante perdita di peso.

Burt Reynolds

Ricorderemo per sempre Burt per i suoi memorabili ruoli in film come Quella sporca ultima meta, Boogie Nights e Smokey and the Bandit, fino agli anni più recenti con il remake di Hazzard nel 2005. L’attore è stato sposato due volte, divorziando dalla sua seconda moglie nel 1993. Lascia anche un figlio, Quinton, che aveva adottato con la sua ex, Loni Anderson.