Fratelli Coen, lo scivolone sull’importanza dei film Netflix

Fratelli Coen presentano la loro ultima opera The Ballad of Buster Scruggs al Festival di Venezia e parlano del servizio streaming Netflix

0
985
Fratelli Coen

Fratelli Coen hanno presentato il loro ultimo film, The Ballad of Buster Scruggs, al Festiva di Venezia. La pellicola è distribuita da Netflix e proprio sul servizio streaming più in voga del momento i Fratelli Coen si sono espressi con opinioni apparemtemente contrastanti.

Sembra che i Fratelli Coen abbiano convinto il pubblico di Venezia con la loro ultima opera, The Ballad of Buster Scruggs. Il film è un western molto particolare, composto da sei episodi legati insieme come i capitoli di un libro. Nel cast troviamo attori del calibro di Liam NeesonBrendan GleesonZoe Kazan, James Franco Tim Blake Nelson.

I Fratelli Coen parlano orgogliosamente di un ritorno al genere western. Negli episodi si possono rivenire tutti quegli elementi del vecchio west che hanno reso grande questo genere. Rapine, saloon, carovane, cercatori d’oro e indiani, tutti elementi presenti in The Ballad of Buster Scruggs e riproposti in perfetto stile Coen.

Alla conferenza stampa di Venezia, i Fratelli Coen hanno raccontato di avere iniziato a scrivere queste storie già 25 anni fa. L’idea era di utilizzarle per una serie tv targata Netflix, ma successivamente hanno optato per un film antologico. I Fratelli Coen, inoltre, hanno rilasciato dichiarazioni riguardanti i servizi di streaming come Netflix, anche se si sono espressi con opinioni un po’ contrastanti.

“Il fatto che esistano aziende che finanziano e realizzano film al di fuori del mainstream è molto importante. Mantiene viva la forma d’arte. Più siamo e meglio è”

Queste le parole di Joel Coen sul gigante dello streaming che ha sostenuto The Ballad of Buster Scruggs a Venezia. Joel si riferisce al fatto che è importantissimo che esistano queste aziende nel panorama cinematografico che hanno il coraggio di finanziare film di controtendenza. Con la loro ultima opera, i Fratelli Coen hanno resuscitato il genere dei film antologici.

“Per noi è importante che il nostro pubblico abbia la possibilità di vedere The Ballad of Buster Scruggs al cinema. Noi siamo persone che vengono dal cinema e il grande schermo conserva una certa importanza”

Questa è la dichiarazione che successivamente ha fatto un po’ storcere il naso. Ethan Coen fa riferimento alla versione cinematografica di The Ballad of Buster Scruggs. Una dichiarazione che si pone un po’ in contraddizione con quella precedente. Il film, infatti, verrà riprodotto al cinema nonostante si tratti di una pellicola appartenente al circuito Netflix. È qualcosa che è già avvenuta negli Stati Uniti per i film Netflix.
Se un momento prima si osanna il cinema alternativo, subito dopo si ritorna ai vecchi e tradizionali canali di distribuzione che assicurano sempre un certo introito.

Solo un mese fa, il regista David Cronenberg aveva dichiarato che il cinema è già morto e che il futuro sono i servizi streaming come Netflix. Vista l’ultima (contro)tendenza, forse è più facile dirlo a parole che passare ai fatti veri e propri.

The Ballad of Buster Scruggs uscirà il 16 novembre sulla piattaforma Netflix.

Per tutti gli aggiornamenti, continua a seguirci sulla pagina lascimmiapensa.com
Per tutte le notizie sul mondo Netflix, parlare e discutere di tutte le novità, andate su Punto Netflix Italia

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here