10 grandi film realizzati in tempi lunghissimi

10 grandi film realizzati in tempi lunghissimi - Per realizzare un grande film possono bastare poche settimane. A volte però sono necessaria anni e anni.

A volte possono bastare poche settimane, altre volte due o tre anni non bastano.

Come abbiamo visto nell’articolo su sei grandi film girati in tempi brevissimi il tempo non è tutto e possono veramente volerci pochi giorni di riprese per consegnare alla storia un film da antologia. Eppure esistono molti casi in cui, al contrario, sono stati necessari anni ed anni per poter portare a termine la produzione, con risultati spesso eccellenti nonostante la dilatazione dei tempi sia stata spesso provocata da difficoltà tecniche, economiche o di produzione.

Ecco quindi 10 grandi film per cui il tempo non era mai abbastanza, ma che oggi ricordiamo per il loro valore artistico.

1. Othello, Orson Welles (1951)

10 grandi film realizzati in tempi lunghissimi

Le produzioni dei film di quel genio che è stato Orson Welles sono state spesso travagliate dopo l’insuccesso de L’orgoglio degli Amberson ed il suo allontanamento dai grandi Studios di Hollywood. Othello, in particolare, è stato girato in più momenti nel giro di tre anni. Poco giorni dopo l’inizio delle riprese infatti il produttore ha annunciato di essere in bancarotta. Welles cominciò allora a finanziare di propria tasca il film, ma dovette interrompere più volte le riprese mentre guadagnava i soldi necessari recitando in film di altri registi. Le riprese cominciarono nel 1949 ma la prima è datata 1951. Verrà distribuito solamente nel 1955 dopo varie modifiche. Welles ha inoltre girato un documentario, Filming Othello, che ne racconta la lavorazione.

2. Apocalypse Now, Francis Ford Coppola (1979)

10 grandi film realizzati in tempi lunghissimi

Quella di Apocalypse Now è stata una delle produzioni più travagliate di sempre. Il fatto stesso che possiamo oggi ammirare il capolavoro di Coppola è, di per sé, per nulla scontato. Documentato in Hearts of Darkness: A Filmmaker’s Apocalypse, Coppola ha dovuto affrontare un tifone che ha spazzato le isole del pacifico in cui si stava girando, un infarto del protagonista Martin Sheen, l’abuso di droghe da parte della crew e lo stato di sovrappeso di Marlon Brando, che aiutò Coppola a riscrivere molte scene del suo personaggio. Le riprese, iniziate nel 1976, durarono più di 1 anno, sforando abbondantemente il budget previsto. Il film vide la luce soltanto nel 1979, dopo varie modifiche apportate dal regista americano in fase di montaggio.

3. Bad Taste, Peter Jackson (1987)

10 grandi film realizzati in tempi lunghissimi

Il primo lungometraggio di Peter Jackson, con cui è diventato famoso in tutto il mondo, è stato girato nei weekend nel corso di ben 4 anni. Inizialmente si trattava infatti di un progetto a bassissimo budget, in cui il regista neozelandese occupava tantissimi ruoli, tra cui quello di attore e di truccatore. Soltanto sul finire delle riprese la New Zealand Film Commission investì una quantità di denaro considerevole per permettere a Jackson di terminare la propria opera prima.

4. Tiefland, Leni Riefenstahl (1954)

10 grandi film realizzati in tempi lunghissimi

L’ultimo film della Riefenstahl richiese dei tempi di produzione lunghissimi, complice la Seconda Guerra Mondiale. La regista tedesca cominciò a sviluppare lo script addirittura nel 1934 e le riprese cominciarono nel 1940 per terminare nel 1944. Con la fine della guerra la Riefenstahl era ormai nelle fasi finali, ma le autorità francesi confiscarono il girato. Soltanto dopo parecchi anni restituirono le pellicole alla regista, monche però di quattro rulli. Il film uscirà soltanto nel 1954 dopo un nuovo montaggio. Al momento è il film in live action con il tempo di produzione più lungo, fatto certificato dal Guinnes World Records.

5. Coffee and Cigarettes, Jim Jarmusch (2003)

10 grandi film realizzati in tempi lunghissimi

Coffee and Cigarettes del grande regista indie Jarmusch ha avuto un lunghissimo tempo di produzione. Non si tratta però di difficoltà economiche o tecniche, quanto piuttosto della natura stessa del progetto. Nato come corto su commissione dello show televisivo Saturday Night Live nel 1986, nel corso degli anni aggiunse altri due pezzi, di cui quello del ’92 vinse la Palme d’Or come miglior cortometraggio. Concluse il progetto nel 2003, quando girò altri episodi da unire ai precedenti e rilasciare un lungometraggio, che altro non è se non la somma di tutti i corti girati sul tema del classico momento della giornata dedicata ad una tazza di caffè fumante ed una bionda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here