Home Cinema È morto Richard Greenberg, l'uomo dei titoli di testa di Matrix e...

È morto Richard Greenberg, l’uomo dei titoli di testa di Matrix e Alien

Grave perdita nel mondo del cinema: Richard Greenberg, grande artista degli effetti visivi, è morto sabato 16 giugno a New York. Suoi i titoli di testa di Alien e Matrix, e gli effetti speciali di Predator.

L’artista degli effetti visivi si è spento all’età di 71 anni.

Grave perdita nel mondo del cinema: Richard Greenberg, grande artista degli effetti visivi, è morto sabato 16 giugno a New York; a darne l’annuncio è stata la famiglia.

Greenberg è nato nel 1947 a Chicago. Dopo aver conseguito una laurea in industrial design ed un master in graphic design, ha insegnato alla University of Illinois e all’Istitute Design di Chicago. Nel 1977 crea, insieme al fratello Robert Greenberg, la R/Greenberg Associates (R/GA), un’agenzia pubblicitaria che crea prodotti basati su tecnologie e design.

Molti tra i titoli di testa più famosi della storia del cinema sono ad opera della R/GA.

Il primo lavoro dei due fratelli è stato per il film Superman (1978), ma è con il secondo progetto che i Greenbergs danno prova delle loro straordinarie intuizioni. L’intenzione dei titoli di apertura di Alien (1979), infatti, era quella di «infondere tensione e quei piccoli bit che appaiano, sembrano davvero meccanici. Volevamo rompere gli schemi usando la letter-spacing sans serif (senza grazie), poiché non era mai stato fatto prima in un film. Quando finalmente i bit diventano una parola, penso che le persone non fossero pronte a leggerlo come un titolo a causa della spaziatura.»
Sensazione similare a quella che accompagna lo spettatore durante tutta la visione del film di Ridley Scott. L’avvicinarsi lento e minaccioso del letale xenomorfo che, palesandosi ai nostri occhi, ci coglie totalmente impreparati; senza neanche darci il tempo di pensare che ormai è troppo tardi.

Richard Greenberg parla di Alien su Art of the Title.

Richard Greenberg

Greenberg ha lavorato agli effetti speciali di molteplici film: Stati di allucinazione (1980), Il mondo secondo Garp (1982), Zelig (1983), Dirty Dancing (1987), Gli Intoccabili (1987), Predator (1987), La morte ti fa bella (1992), L’avvocato del diavolo (1997) e Phantoms (1998).

Il progetto per il film di John McTiernan lo porta alla nomination per gli effetti speciali insieme a Stan Winston, Joel Hynek e al fratello Robert.

Inoltre, nel 1991, ha creato insieme a Bruce Schluter la Greenberg/Schluter, lavorando ai titoli di apertura di Dracula di Bram Stoker (1992) e di Independence Day (1996). La coppia di designer si è inoltre occupata dell’opening di Matrix (1999), dando vita al famoso codice verde creato da Simon Whiteley.

Continuate a seguirci su Lascimmiapensa.com!

da leggere

What Did Jack Do?, la scimmia del corto di Lynch è Marcel di Friends

Il cortometraggio firmato David Lynch, What Did Jack Do?, uscito su Netflix nel giorno del compleanno del regista, ha come protagonista una tenera scimmietta....

Shonan Junai Gumi, il live action su Onizuka arriva su Prime Video

Prima di diventare un grande insegnate, il migliore di tutto il Giappone, Eikichi Onizuka era un semplice teppista scapestrato. Nulla di nuovo, insomma. Ma...

Blade Runner, Denis Villeneuve vuole realizzare un nuovo progetto

Il mondo di Blade Runner ha bisogno di nuove storie, ecco cosa ne pensa Denis VilleneuveBen accolto...

Star Trek Picard, Recensione in anteprima della serie con Patrick Stewart

Space, the final frontier...non questa volta. Star Trek Picard farà a meno della leggendaria introduzione e dell'ambientazione squisitamente cosmica. E rinunciando...

Il Signore degli Anelli: Ritirate tutte le copie con la vecchia traduzione

C'è una causa in corso sui diritti delle traduzioni del libro Il Signore degli AnelliIn una lettera...