Netflix sceglie un Achille di colore, scatta la polemica

Troy: Fall Of A City, serie tv targata Netflix e BBC, ha recentemente suscitato diverse polemiche fra gli utenti. In molti hanno infatti criticato la decisione di inserire un Achille di colore.

Achille di colore, scatta la polemica

La serie è appena uscita, ma già fioccano polemiche.

La decisione di Netflix e BBC di scegliere un Achille di colore per la loro nuova serie sulla caduta di Troia, è immediatamente stata sommersa dalle critiche.

A finire nel mirino degli utenti è stata Troy: Fall Of A City, nuova produzione targata Netflix e BBC. Per il ruolo dell’iracondo eroe greco è infatti stato scelto David Gyasi, attore britannico di origini senegalesi.

La questione delle minoranze, negli ultimi anni, ha acquisito una sempre maggior rilevanza nel mondo dell’intrattenimento, soprattutto ad Hollywood. L’insofferenza per la scarsa presenza di professionisti afroamericani nell’industria cinematografica, aveva condotto molti artisti a organizzare un campagna di boicottaggio per gli Oscar del 2016.

APU ACCUSATO DI ESSERE UNO STEREOTIPO RAZZISTA: ECCO LA RISPOSTA DEI SIMPSON!

Secondo molti internauti, la scelta di David Gyasi non sarebbe stata dettata da una necessità artistica, quanto dalla volontà di incanalarsi sui binari del politicamente corretto. La presenza di un Achille di colore, andrebbe ad incidere sul realismo della rappresentazione.

La serie Troy: Fall Of A City, ispirandosi ai fatti dell’Iliade, racconta gli eventi legati alla guerra di Troia, soffermandosi sulla storia d’amore fra Paride ed Elena. In attesa di sapere come si evolverà la situazione, vi invitiamo ad esprimere la vostra opinione nei commenti. Che ne pensate, amici della Scimmia?

Di seguito troverete il trailer della serie. Buona visione! 

 

Continuate a seguirci e per restare sempre aggiornati sul mondo Netflix, parlare e discutere di tutte quante le novità andate su Punto Netflix Italia.