I Dossier della Scimmia: Dustin Henderson

Nome: Dustin Henderson

Nickname: “Toothless”

Serie Tv: Stranger Things

Residenza: Hawkins (Indiana)

Professione: Studente

Frasi Celebri: “I found the chocolate pudding!

Dustin Henderson è uno dei personaggi più amati di Stranger Things, la serie televisiva americana di fantascienza prodotta da Camp Hero Productions e 21 Laps Entertainment per la piattaforma di streaming Netflix. Un vero e proprio successo planetario, in grado di portare sotto le luci della ribalta dei nuovi giovani e talentuosi attori; proprio come l’interprete di Dustin Henderson.

I fratelli Matt e Ross Duffer, nonché gli ideatori della serie, spiegarono di aver concepito Stranger Things con lo scopo di omaggiare i classici del cinema e della letteratura fantastica degli anni 80’; cercando di trasmettere agli spettatori moderni le stesse sensazioni generate dai classici di Steven Spielberg e John Carpenter o dai romanzi di Stephen King, tutte opere in grado di stimolare l’immaginazione e il desiderio di avventura del pubblico.

Dustin

Nella piccola cittadina di Hawkins (Indiana), Will, Mike, Lucas e Dustin vivono un’esistenza tranquilla e spensierata, tra sentite partite a Dungeons & Dragons e avventurose gite in bicicletta.

Dustin è un bambino cicciottello, buffo e sagace che funge da vero “collante” del gruppo; ogni qualvolta i suoi amici litigano e si fanno prendere dal nervosismo o dall’ansia, Dustin li rimprovera con decisione riportandoli subito sulla giusta strada. È un grande appassionato di scienza – e di tutto ciò che ruota attorno ad essa – anche grazie al suo insegnate, il professor Clarke, per cui nutre profondo rispetto ed ammirazione.

Dustin Henderson ha una caratteristica che lo rende un personaggio unico nel suo genere; soffre di disostosi cleidocranica, una malattia ereditaria congenita che gli provoca sigmatismo, caratterizzata dal mancato sviluppo della dentatura permanente e/o di denti sovrannumerari. È solito indossare delle cuffiette con microfono integrato per essere raggiungibile sul walkie talkie che lui, e i suoi amici, utilizzano per conversare e scambiarsi notizie.

Hawkins, 6 novembre 1983,

nel corso della notte Will Byers scompare nel nulla mentre attraversa la zona di “bosco atro”, mettendo in agitazione la madre Joyce (Winona Ryder) e tutta la tranquilla cittadina.

Le indagini verranno affidate al capo della polizia Jim Hopper (David Harbour), che verrà a conoscenza di qualcosa di inquietante: la scomparsa del piccolo Will sembra essere collegata ad alcuni esperimenti segreti portati avanti dal Laboratorio di Hawkins. Un laboratorio spettrale per aspetto e per gli individui che vi ruotano attorno, che starebbe tentando in qualsiasi modo di insabbiare il caso. Il mistero si infittisce e gli amici di Will dovranno lottare contro mostri, realtà parallele e soprattutto scetticismo per scoprire la verità sul loro amico e rivelare la minaccia che aleggia su Hawkins.

Dustin

I quattro protagonisti di Stranger Things, tutti tra gli undici e i dodici anni, furono selezionati dopo un serratissimo casting tra 906 bambini e 307 bambine. Nel caso di Gaten Matarazzo, la scelta si è rivelata a dir poco azzeccata.

Il giovane attore, che vanta già delle apparizioni a Broadway, ricopre un ruolo che ricorda molto quello di Vern Tessio nel film Stand by me. Il ruolo del bambino “tonto” e impacciato può sembrare semplice da ricoprire, ma in realtà richiede grandi tempi comici e capacità recitative di alto livello. Chapeau a tutto il cast, ma Gaten è entrato con pieno merito nel cuore degli spettatori.

Se volete rimanere sempre aggiornati sul tutte le ultime novità Netflix, seguite il gruppo Punto Netflix Italia.