I Dossier della Scimmia: Mark Watney

0
1968

Nome: Mark Watney

Film: The Martian

Residenza: Marte

Professione: Astronauta / Ingegnere Meccanico e Botanico

Frasi Celebri: “Everywere I go, I’m the first”.

 

Mark Watney è il protagonista di The Martian, un film di fantascienza del 2015 prodotto e diretto da Ridley Scott. Questa pellicola, tratta dal romanzo L’uomo di Marte di Andy Weir, ottenne ben 7 nominations agli Academy Awards del 2016 senza aggiudicarsi però, alcuna statuetta.

Accolto positivamente dalla critica incassò complessivamente più di 630 milioni di dollari in tutto il mondo, classificandosi come decimo maggiore incasso del 2015.

Dopo anni di ricerche e investimenti milionari, la NASA (National Aeronautics and Space Administration), è riuscita finalmente a far approdare l’uomo su Marte. Attraverso la missione Ares 3, coinvolgendo 6 tra gli astronauti più coraggiosi e preparati di tutto il mondo, è riuscita nell’impresa di portare l’uomo ancora una volta oltre i suoi limiti. L’equipaggio, dovrà restare nello spazio e lontano dalle proprie famiglie per la durata di circa 1 anno e mezzo; tempo trascorso non proprio dietro l’angolo.

Tra di essi figura Mark Watney, un ingegnere meccanico e botanico dotato di grande senso dell’umorismo, spirito di iniziativa e conoscenze molto approfondite nei campi di sua competenza.

Un giorno, durante il giro di ricognizione nella zona dell’Acidalia Planitia, si scatena una violentissima tempesta di sabbia, che costringe i membri dell’equipaggio a una vera e propria corsa contro il tempo per raggiungere il MAV, e lasciare il pianeta rosso prima che sia troppo tardi.

Durante la fase di ritirata, Mark viene spazzato via da alcuni detriti spostati della tempesta, che gli faranno perdere il contatto visivo e comunicativo con il resto del gruppo. Nonostante il comandante Melissa Lewis (Jessica Chastain) tenti in tutti i modi di ritrovalo, deve infine gettare la spugna. Credendolo ormai morto dà l’ordine di lasciare immediatamente Marte e abbandonare la missione, mettendo in salvo così, tutto il resto dell’equipaggio.

Rimasto solo, con poche risorse e senza avere modo di contattare la Terra per comunicare che è sopravvissuto, Watney dovrà sfruttare a fondo le proprie capacità da problem solver per cercare di sopravvivere; pur sapendo che nel breve periodo non vi è alcuna prospettiva realistica per una missione di salvataggio.

Fortunatamente non si fa prendere dal panico. Inizia ad elaborare meticolosamente delle strategie per coltivare del cibo e razionare le risorse, consapevole che la salvezza dista “solo” 225 milioni di chilometri.

Nonostante la prevedibilità dell’epilogo, The Martian mescola sapientemente azione, vicende politiche e humor, non annoiando mai lo spettatore. A scacciare la noia contribuiscono le fantastiche vedute di Marte, create grazie ad una fotografia straordinaria. Per ricreare le distese del pianeta rosso le riprese sono state effettuate nel sud della Giordania a Uadi Rum, territorio noto come “Valle della Luna”.

Matt Damon sorregge sulle sue sole spalle la maggior parte del film, confermandosi un attore dal sicuro affidamento. Per la sua interpretazione nel ruolo di Mark Watney, si aggiudicò il Golden Globe come miglior attore protagonista in un film commedia o musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here