I 10 attori che muoiono sempre

alcuni attori sono considerati "sacrificabili" sul grande e piccolo schermo, vediamo insieme di chi si tratta

7. Peter Greene

Ogni volta che vediamo il viso di questo attore non possiamo che pensare alla sua espressione luciferina mentre sceglie, deliziato, la sua preda in “Pulp Fiction”; e non possiamo non ricordare con gioia anche la vendetta di Marsellus Wallace.
Peter Greene entra nella nostra classifica al settimo posto con 14 morti:
“Bang”, “Black Cat Run”, “Blue Streak”, “Clean Shaven”, “Coyote Run”, “Dead and Deader”, “End Game”, “H.G. Wells War of the worlds”, “Judgement Night”, “Justified”, “Pulp Fiction”, “Scenes Of The Crime”, “The Rich Man`s Wife”, “Underseige 2: Dark Territory”.

6. Robert DeNiro

Uno degli attori più prolifici della sua generazione, ha lavorato con registi del calibro di Francis Ford Coppola, Martin Scorsese, Sergio Leone e Brian De Palma.
Il vecchio Robert guadagna il sesto posto nella nostra classifica con 17 morti:
“Bloody Mama”, “Bang the Drum Slowly”, “Mean Streets”, “1900”, “Brazil”, “The Mission”, “Cape Fear”, “This Boy’s Life”, “Mary Shelley’s Frankenstein”, “Heat”, “The Fan”, “Jackie Brown”, “Great Expectations”, “15 Minutes”, “Hide & Seek”, “Machete”, “New Year’s Eve”.

5. Gary Busey

in quasi 50 anni di carriera, Busey, ha interpretato quasi sempre ruoli da antagonista che sicuramente non attirano spesso la simpatia del pubblico e che lo rendono un personaggio “Sacrificabile”. Si aggiudica il quinto posto con 19 morti:
“The Magnificent Seven Ride”, “Lolly-Madonna XXX”, “Hex”, “The Buddy Holly Story”, “Straight Time”, “Lethal Weapon”, “Hider in the House”, “Predator 2”, “Point Break”, “Wild Texas Wind”, “The Firm”, “Under Siege”, “Drop  Zone”, “Surviving the Game”, “Man with a Gun”, “Lethal Tender”, “The Rage”, “Soldier”, “The Gingerdead Man”.