Il Signore degli Anelli: via libera di Amazon

Amazon acquista i diritti per produrre la serie tv de "Il signore degli anelli"

0
1224

Finalmente, dopo tanti rumors, arriva l’ufficialità: la serie televisiva de “Il Signore degli Anelli” sarà prodotta da Amazon.

Dopo un lunghissimo periodo di trattative, il colosso Amazon, annuncia di aver acquisito i diritti televisivi per produrre il capolavoro fantasy di J.R.R. Tolkien, per una serie principale a più stagioni, ma anche per dei potenziali spin-off.

L’adattamento televisivo narrerà nuove storie che si svolgono nel periodo antecedente “La Compagnia dell’Anello”  e sarà il frutto della collaborazione tra Amazon Studios, la Tolkien Estate and Trust e la New Line Cinema (divisione della Warner Bros. Entertainment, già artefice del successo dei film).

Il signore degli Anelli

Il Signore degli Anelli è un fenomeno culturale che ha catturato l’immaginazione di generazioni di fan attraverso la letteratura e il grande schermo” , ha dichiarato Sharon Tal Yguado, responsabile della programmazione di Amazon“Siamo onorati di poter lavorare con la Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line per questa eccitante collaborazione per la televisione e impazienti di accompagnare i fan de Il Signore degli Anelli in un nuovo e epico viaggio nella Terra di Mezzo.”

Matt Galsor, un rappresentante della Tolkien Estate and Trust e della HarperCollins, ha dichiarato:

“Siamo molto lieti che Amazon, con il suo impegno di lunga data nella letteratura, sia la casa della prima serie multi-stagionale de Il Signore degli Anelli. Sharon e la squadra di Amazon Studios hanno idee eccezionali per portare sullo schermo precedentemente inesplorate basate sugli scritti originali di J.R.R. Tolkien“.

La mossa si è concretizzata in un momento in cui Amazon, stava cercando un degno rivale da contrapporre al prodotto di punta della HBO, Il Trono di Spade.

Gli adattamenti cinematografici de Il Signore degli Anelli di Peter Jackson hanno incassato quasi sei miliardi di dollari in tutto il mondo, vincendo ben diciassette Oscar tra cui Miglior Film. Adesso, in un mondo in cui le produzioni televisive stanno raggiungendo i fasti di quelle cinematografiche, vedremo se il passaggio dal grande al piccolo schermo si rivelerà vincente anche per questa appassionante storia senza tempo.

A quanto pare, Sean Astin ci aveva visto giusto, come potete leggere qui.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here