10 film perfetti per la notte di Halloween

Dieci film perfetti per la notte di Halloween

Dieci film perfetti per la notte di Halloween, quelli ideali per passare una serata con amici all’insegna dell’horror e del divertimento. Tutti i più grandi registi si sono dedicati al genere dell’orrore, un passaggio inevitabile per qualunque artista che voglia sperimentare e parlare dell’umano. La paura è il sentimento più profondo in assoluto ed è quello che accomuna tutti quanti, indipendentemente da qualsiasi fatto secondario. Essa risveglia in noi i nostri problemi più ancestrali e le figure più arcaiche. Il genere horror permette di portare su schermo il nostro inconscio animale e senza alcuna limitazione. Ecco a voi quindi, i dieci film perfetti per la notte di Halloween.

1) L’esorcista, William Friedkin (1974)

Dieci film perfetti per la notte di Halloween

Dieci film perfetti per la notte di Halloween

William Friedkin con l‘Esorcista firma e realizza uno dei film di genere più spaventosi e affascinanti di sempre. L’Orrore prende forma e si amalgama perfettamente con il grottesco, il religioso e il dramma, dando vita ad un’opera pulsante e disturbante. La fotografia, elemento fondamentale di questa pellicola, crea un’atmosfera straniante e a tratti posticcia che incute inconsciamente ansia e timore nello spettatore. Gli effetti speciali, seppur invecchiati male, all’epoca fecero il loro lavoro, terrorizzando il pubblico e dando così il giusto merito a tutti gli artisti e artigiani che si adoperarono nel realizzarli. L’Esorcista ancora oggi rimane uno dei pilastri portanti del genere ed uno delle poche opere capaci di far realmente paura a chi l’osserva.

2) Juon – the Grudge, Takashi Shimizu (2002)

I 10 film perfetti per la notte di Halloween

Dieci film perfetti per la notte di Halloween

Dimenticate il film americano. Il rancore non muore, muta. Tutto quello che rimane in sospeso è destinato a tornare in maniera preponderante. “Quando qualcuno muore in modo violento o rabbioso, le emozioni di quel momento possono restare a lungo nel luogo dell’omicidio, creando una maledizione, che si propaga su chiunque si avvicini a quel luogo”, il film inizia così, con un monito, un’avvertenza allo spettatore che da li a poco si addentrerà in una narrazione frammentata, all’insegna della violenza e della paura. Ogni scena sarà dedicata ad un personaggio differente e il racconto non seguirà un decorso cronologico, confondendo ed inquietando il pubblico con una visione più ampia della storia.