Quentin Tarantino sapeva delle molestie di Weinstein, ma non fece nulla

Quentin Tarantino ha dichiarato che sapeva da tempo dei fatti venuti a galla in queste settimane che riguardano Harvey Weinstein, suo storico produttore.

Quentin Tarantino è da lungo tempo legato ad Harvey Weinstein, produttore al centro dello scandalo che potrebbe rivoluzionare gli equilibri di Hollywood. Il regista è uscito allo scoperto oggi parlando al New York Times, pronunciandosi sul caso delle molestie sessuali di cui Weinstein è stato accusato di recente. Pare infatti che Tarantino sapesse da tempo di come Weinstein approfittasse della sua posizione per costringere le attrici ad avere rapporti con lui.

Sapevo abbastanza da fare di più di ciò che ho fatto. Non erano cose che mi sono state riferite. Sapevo di almeno un paio di questi episodi direttamente. Avrei voluto prendermi la responsabilità di quanto avevo saputo e se lo avessi fatto avrei dovuto smettere di lavorare con lui.

Una delle donne che negli anni sono state molestate da Weinstein sarebbe infatti Mira Sorvino, che ha frequentato Quentin per qualche tempo nel 1995. La donna gli avrebbe raccontato di come il produttore l’avrebbe massaggiata contro il suo volere per poi darle la caccia in un hotel. “Ero scioccato e sconvolto. Non potevo crederci, ma pensavo che all’epoca Weinstein fosse particolarmente innamorato di Mira.”

Sempre secondo quanto dichiarato, Tarantino avrebbe saputo da testimonianze dirette di altri casi simili. Di uno chiese anche conto a Weinstein stesso, che avrebbe fornito delle “scuse deboli”.