10 film grotteschi che dovresti vedere

10 film grotteschi che vi scuoteranno l'animo e la coscienza.

Condividi l'articolo

9) Tideland – (2005 – Terry Gilliam)

(A cura di: Francesca Moretti) – 10 film grotteschi

Jeliza-Rose è un undicenne vivace che vive con suo padre Noah, in seguito alla morte della madre per overdose. Anche Noah è tossicodipendente, e dopo poco tempo anche lui muore, lasciando la piccola Jeliza-Rose da sola nella loro grande casa. La nostra protagonista si rifugerà così in un mondo di fantasia, con teste di bambole che danno consigli e squali che invadono la ferrovia. Uno stratagemma forse, per non affrontare il dolore. Gilliam ci trasporta in un mondo unico, dove la fantasia regna sovrana. Il film non è però solo il frutto della mente di una bambina, ma presenta dei momenti molto cupi (come quando Jeliza-Rose trova il corpo senza vita del padre) che contrastano l’atmosfera fantastica del resto del film. Le tematiche sono diverse, ma Gilliam non è mai banale nell’affrontarle. Come non è mai banale nelle ambientazioni, che sono fondamentali per creare un senso di confusione misto a curiosità che accompagna spesso i film di questo regista. L’attrice che interpreta Jeliza-Rose è Jodelle Ferland, un volto nuovo pieno di sorprese, data la sua prova in Tideland. Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Mitch Cullin ed è stato candidato al Nastro d’Argento per la Miglior Fotografia nel 2008. Definire questo film originale è riduttivo.

LEGGI ANCHE:  In Sordina: Serie TV – The Night Manager
Tideland
Tideland

10) Tusk – (2014 – Kevin Smith)

10 film grotteschi

Un body horror interessante, seppur demenziale, che nonostante non possieda varie chiavi di lettura filosofica, si lascia guardare tranquillamente, suscitando disgusto e risate allo stesso tempo. Un giornalista radiofonico decide di andare ad intervistare un ragazzo che dopo essersi amputato la gamba per sbaglio, è divenuto virale sul web a causa di un video che immortalava il momento. Wallace al suo arrivo scopre che il giovane è morto e impossibilitato nel scrivere un articolo va in un bar, dove la sua attenzione viene catturata da un annuncio di un anziano marinaio che cerca compagnia per raccontare le sue vecchie avventure. Un film schizzato che trascinerà il suo pubblico in un universo perverso e dal grande senso dell’umorismo.

Tusk
Tusk