I migliori 16 film sugli alieni del 20esimo secolo

Condividi l'articolo

2001 – Odissea nello Spazio di Stanley Kubrick (1968)

2001

Nella prima parte del film siamo in Africa, vediamo degli ominidi attorno ad un monolite nero. Andiamo avanti di diversi milioni di anni, negli anni novanta, dove degli scienziati annunciano la scoperta di un monolite nero avvistato grazie ad una missione lunare. Ancora un altro spostamento temporale, nel 2001. Un gruppo di astronauti in stato di ibernazione è in missione verso Giove. A bordo dell’astronave Discovery One è presente anche il supercomputer HAL 9000, dotato di una sviluppata intelligenza artificiale per supervisionare il viaggio spaziale. Un’opera enorme che ci ha regalato il maestro Kubrick, colonna portante non solo del genere, ma della storia del Cinema. Una sceneggiatura perfetta, criptica ed accurata. Essa è affiancata da una regia minuziosa, ogni inquadratura è studiata nei minimi dettagli. Lo si può capire anche dalla fotografia eccelsa. Il film racchiude scene iconiche, come per esempio la panoramica sull’astronave con Così parlo Zarathustra di Richard Strauss di sottofondo. Riassumere 2001 odissea nello spazio è quasi impossibile, data la grandiosità di questo film. Un film che ha influenzato profondamente la settima arte. 2001 – odissea nello spazio non è proprio un film, è un’esperienza.

‘Buongiorno signori. Io sono un elaboratore HAL 9000. Entrai in funzione nelle officine HAL di Verbana, nell’Illinois, il 12 gennaio 1992.’

Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo di Steven Spielberg (1977)

incontri ravvicinatiiii

Nel deserto di Sonora un addetto al controllo delle linee elettriche rimane coinvolto in un inseguimento di quattro UFO. Dopo l’incontro comincia anche a dare segni di squilibrio, che spaventano la moglie e il figlio. Anche un’altra ragazza di nome Jillian è angosciata, dopo il rapimento del figlio avvenuto nella sua abitazione. Cominciano delle indagini per capire cosa sta realmente accadendo. Cast composto da: Richard Dreyfuss, Francois Truffaut, Teri Garr, Melinda Dillon e Cary Guffey. Spielberg sa come gestire al meglio un film sugli alieni, regalando stupore e mistero. Il film vinse due premi Oscar nel 1978 (migliore fotografia e migliori effetti speciali), un David di Donatello ed altri premi. Un cult girato dal celebre regista che non può mancare per gli appassionati del genere.

‘Non abbiamo scelto questo posto! Non abbiamo scelto questa gente! Si sono invitati.’

LEGGI ANCHE:  Invasione Area 51: dieci canzoni come colonna sonora