American Horror Story: Cult: nuovi dettagli per la stagione ispirata da Donald Trump e Charles Manson

Il produttore esecutivo e ideatore della serie è tornato a parlare della nuova stagione di AHS, intitolata "Cult" e dedicata al culto della personalità.

 

Con l’uscita della nuova stagione di “American Horror Story” ormai prossima, Ryan Murphy (ideatore e produttore esecutivo) si è concesso ad una lunga intervista in cui ha rivelato parecchi dettagli di “Cult“, nuova incarnazione della serie. Murphy ha parlato in particolare dei ruoli e delle interpretazioni degli attori e dell’ispirazione che ha saputo trarre da due personaggi controversi come Donald Trump e Charles Manson.

Murphy è in parte preoccupato per una certa parte di critica di destra, che teme possa affossare il suo lavoro:”Le persone hanno un’idea sbagliata di quello che sarà. Sono un uomo dichiaratamente gay ed ho ospitato il presidente degli Stati Uniti due volte a casa mia. Ho sempre parteggiato per i Democratici. Quindi le persone, quando vedranno la stagione, presupporranno. Ma in realtà non è su di loro (Trump e Manson, N.d.R). Spero che le persone lo capiscano.”

Lo show è, in realtà, sul culto della personalità. A proposito, Murphy ha dichiarato che “dopo le elezioni tutti hanno perso la testa. E la cosa continua; non c’è nessuna discussione. Sono tutti con il coltello puntato alla gola dell’altra parte. Non è più la questione Trump o Clinton, ma di qualcuno che ha i mezzi per dividere.”

L’idea di una storia simile era balzata in testa a Murphy già da tempo, con l’intenzione originale di basarla sul personaggio di Charles Manson. Il produttore ha però desistito da questo desiderio, in quanto ritiene sia stato fatto troppe volte e non sarebbe stato un prodotto nuovo. Lo spunto sul culto della personalità è arrivato poco prima dalle fatidiche elezioni americane, quando ancora la Clinton pareva in vantaggio.

Secondo Murphy l’idea sarebbe stata buona anche se la Clinton avesse vinto le elezioni:”Nella writers’ room c’era molta passione e pro e contro per entrambi i candidati. Abbiamo iniziato a scrivere la prima puntata subito dopo le elezioni a dicembre.”

Parlando poi degli attori e dei personaggi, ha cominciato parlando di Evan Peters, che interpreterà Kai, uno psicopatico ma carismatico leader che invoca la paura per raccogliere seguaci e che diventerà sempre più oscuro mano a mano che salirà al potere, arrivando fino al senato. Peters interpreterà anche altri leader di culti, tra cui Charles Manson, Davis Koresh, Jim Jones e Andy Warhol.

Oltre a Peters, ci saranno anche Sarah Paulson e Allison Pill, che interpreteranno una coppia sposata che viene minacciata da una misteriosa banda di serial killer. John Carroll Lynch tornerà ad interpretare Twisty the Clown di “AHS: Freak Show“. Ci sarà anche Lena Dunham, che interpreterà la donna che ha tentato di uccidere Charles Manson.

La prima puntata della nuova stagione è attesa sulla rete americana FX il 5 settembre.