Trump crea il suo social network per “combattere la tirannia della Big Tech”

L'ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha creato la sua nuova piattaforma social, Truth Social per ovviare al ban avuto su Twitter

Donald Trump
Credits to: Gage Skidmore, Wikicommons
Condividi l'articolo

Sono passati ormai molti mesi da quando l’ex Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato permanentemente bannato sia da Twitter che da Facebook. Tuttavia l’ex tycoon non si è dato per vinto ed ha deciso di creare una nuova piattaforma, chiamata Truth Social fondando anche la nuova società che il social l’ha sviluppato, Trump Media & Technology Group.

Ho creato Truth Social e Trump Media & Technology Group per resistere alla tirannia della Big Tech – ha dichiarato il politico in una dichiarazione ufficiale. Viviamo in un mondo in cui i talebani hanno una presenza enorme su Twitter, eppure il vostro presidente americano preferito è stato messo a tacere. Questo è inaccettabile.

Trump Media & Technology Group nasce con la missione di dare voce a tutti. Sono entusiasta di iniziare presto a condividere i miei pensieri su Truth Social e per combattere contro Big Tech. Tutti mi chiedono perché qualcuno non si alza in piedi contro i Big Tech? Beh, lo saremo presto.

L’applicazione è ora disponibile per il pre-ordine su Apple Store e una versione beta sarà lanciata il prossimo mese per ottenere gli utenti di provare il sistema. Non è previsto il rilascio negli Stati Uniti fino al primo trimestre del prossimo anno. Sarà presente nell’app un servizio video in abbonamento, che, secondo una dichiarazione, sarà caratterizzato da programmazione di intrattenimentoo, notizie, podcast e altro ancora

LEGGI ANCHE:  Billie Eilish sta "distruggendo il nostro paese" secondo Trump

Trump è tornato sulla bocca nell’ultimo periodo quando il creatore di Squid Game, Hwang Dong-hyuk, aveva additato l’ex Presidente come fonte di ispirazione per il suo show.

E poi Donald Trump è diventato il presidente degli Stati Uniti – aveva detto a IndieWire. Penso che assomigli in qualche modo a uno dei VIP del Squid Game. Era quasi come se stesse conducendo un gioco televisivo dell’orrore, non un paese. Dopo che si sono verificati tutti questi problemi, ho pensato che fosse giunto il momento che questo show venisse pubblicato nel mondo

Che ne pensate?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.