I 5 motivi per cui la 3° stagione di Better Call Saul è stata grandiosa

Better Call Saul 3

Anche la terza stagione dello show televisivo “Better Call Saul” è giunta al termine, regalando forti emozioni agli spettatori durante la sua messa in onda. Una corsa sulle montagne russe, che ha svelato moltissimi retroscena importanti e ha riportato alla luce un personaggio del passato, tanto odiato quanto amato: Gus Fring.

Ecco a voi quindi i cinque validi motivi per cui questa terza stagione è stata grandiosa:

1) Gus Fring

Gus Fring (Giancarlo Esposito), l’antagonista principale di Breaking Bad, il signore della droga e il re dei polli, torna di nuovo a proiettare la sua ombra minacciosa su Albuquerque, mostrando una parte del suo passato che non era stata ancora raccontata. Un personaggio agli albori della sua ascesa al potere, che lentamente incomincia a muovere i suoi primi passi per diventare il leader incontrastato di un mondo, che qualche anno più tardi, decreterà la sua fine.

Better Call Saul: stagione tre