Anni ’70: 21 film da ricordare

Condividi l'articolo

15) La Stangata, 1973, di George Roy Hill

Robert Redford e Paul Newman interpretano due truffatori che si ritrovano a fare una “stangata” comune ad un potente gangster. Celebre la musica che venne composta per film. Il film si aggiudicò ben 7 statuette agli Oscar.

16)  Alien, 1979, di Ridley Scott

La prolifica saga di Alien nasce nel 1979. Nata meravigliosamente con un primo film eccezionale, arriva ai giorni nostri un po’ zoppicante con gli odierno Prometheus ed Alien Covenant. Il film ha lanciato Sigourney Weaver e narra le vicende che ruotano attorno a questa razza aliena xenomorfa, capace di provare emozioni e dotata di intelligenza, composta da feroci predatori che si riproducono attraverso altri esseri viventi. Il film vinse un Oscar per gli effetti speciali. Una curiosità: il ruolo di Ripley era stato proposto a Meryl Streep che rifiutò pensando che si trattasse semplicemente di un altro film horror.

17) Chinatown, 1974, di Roman Polanski 

Protagonisti sono Jack Nicholson, Faye Dunaway e John Huston. Il film ricevette ben 11 nomination agli Oscar, ma ne vinse solo uno per la miglior sceneggiatura. il sequel è del 1990, venne diretto ed interpretato da Jack Nicholson e si chiama Il Grande Inganno.

18) Io e Annie, 1977, di Woody Allen

LEGGI ANCHE:  Star Wars: Episodio IX: Carrie Fisher ci sarà, ma senza CGI

Il film venne distribuito in sala in Italia con il titolo Io e le donne. E’ uno dei più amati della cinematografia statunitense e vinse ben quattro film Oscar. Si assiste alla storia del comico Alvy Singer che si è appena lasciato con Annie dopo un anno di storia e si ritrova a raccontare la sua relazione, cercando di ripercorre i propri errori che hanno portato alla rottura. Il film si sarebbe dovuto chiamare Anedonia, termine psicologico che indica l’incapacità del paziente a provare piacere in ogni circostanza, ma venne giudicato inappropriato.

19) Qualcuno volò sul nido del cuculo, 1975, di Milos Forman

E’ tratto dall’omonimo romanzo di Ken Kesey del 1962. E’ uno dei tre film di tutta la storia del cinema ad avere vinto tutti e cinque gli Oscar principali. Il nido del cuculo è un espressione del gergo americano che indica il manicomio. La colonna sonora venne scritta da Jack Nitzsche, che si aggiudicò una nomination gli Oscar che gli venne poi rubata da John Willis.

LEGGI ANCHE:  Morto Gastome Moschin: aveva lavorato ad Amici Miei e Il Padrino

 

20) Arancia meccanica, 1971, di Stanley Kubrick

Arancia Meccanica è fuor di dubbio un capolavoro, sotto ogni punto di vista. Dalla colonna sonora, legata ai nomi di Beethoven e Rossini, agli interpreti, uno spettacolare Malcom McDowell, pronto a infiammarsi le cornee pur di soddisfare l’esigente regista. Meriterebbe di citazione certamente anche Barry Lyndon, sempre di Kubrick, del 1975, celebre per le ricostruzioni storiche e per le scenografie e la fotografia spettacolari.

21) Grease, 1978, di Randal Kleiser

Film musical interpretato da John Travolta e da Olivia Newton-John, ha fatto sognare ben più di una generazione. Tutti almeno una volta abbiamo immaginato di essere nella Rydell High School al posto di Danny e Sandy. La colonna sonora resta una delle più amate e vendute di sempre, grazie a pezzi come Summer Nights, You Are The One that I want e Greased Lightning. John Travolta comparve anche in Saturday Night Fever, del 1977, di John Badham. John Travolta qui venne consacrato come idolo mondiale, ed il film, anche grazie alle musiche dei Bee Gees, ottenne gloria planetaria.