Mulholland Drive: all’inizio era uno spin-off di Twin Peaks

Mulholland
Condividi l'articolo

Mark Frost ha svelato l’idea iniziale dietro l’imperscrutabile Mulholland Drive, e come doveva collegarsi a Twin Peaks

Molti ancora continuano ad interrogarsi sulla vera natura e sul significato di Mulholland Drive, l’intenso e misterioso film spesso acclamato come il migliore mai realizzato da David Lynch. Ma stupirà sapere che inizialmente l’idea dietro alla storia era molto più semplice. Non solo: si collegava a Twin Peaks, di cui doveva essere uno spin-off con un focus sul personaggio di Audrey Horne.

Mark Frost, co-creatore della serie, ha svelato in una recente intervista: “Mulholland Drive non si chiamava ancora così, ma l’avevamo pensato come: ‘Audrey va ad Hollywood e ne scaturisce ilarità’. Io vivevo a Mulholland Drive circa nel 1997 quindi lo offrii come titolo e David pensò che fosse grandioso”.

image 112

“Ma scrisse l’episodio pilota vendendolo inizialmente a ABC come show televisivo, e al network non piacque, apparentemente. E lì è quando andò da StudioCanal, la compagnia con cui aveva lavorato in Francia, e ottenne i fondi per girare da 45 a 60 minuti di materiale addizionale“, spiega Frost.

LEGGI ANCHE:  Mulholland Drive - Analisi interpretativa

“Da quello creò quell’incredibile film – ovviamente non aveva [più] niente a che fare con Twin Peaks o con Audrey, ma questa è la storia della sua origine”. In ogni caso, tanti anni dopo Twin Peaks continua ad essere leggendaria quanto Mulholland Drive, se non di più: al livello che Kyle MacLachlan, tanto per dirne una, si è di recente espresso contro ogni possibile reboot o remake della serie. Non si tocca!

Fonte: Variety

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa e sul nostro canale WhatsApp