Barbie, Margot Robbie chiude le porte a un sequel

barbie
Condividi l'articolo

Barbie, ultimo film di Greta Gerwig basato sui celebri giocattoli Mattel con protagonisti Margot Robbie e Ryan Gosling (qui la nostra recensione) è divenuto il più grande successo dell’anno incassando oltre 1,4 miliardi di dollari al botteghino. Tuttavia, finora né lo studio né la regista hanno confermato nulla riguardo a un sequel. A chiudere ulteriormente la porta a questa possibilità è stata la stessa attrice australiana durante una recente intervista con AP.

Penso che abbiamo messo tutto in questo – ha detto la Robbie. Non ci piaceva pensarla come una trilogia o qualcosa del genere. Greta ha messo tutto in questo film, quindi non riesco a immaginare cosa sarà il prossimo

L’attrice ha poi spiegato l’importanza del successo al botteghino di Barbie.

Direi che la cosa più importante per me è vedere che film originali possono ancora essere grandi successi al botteghino – ha detto. Non deve essere un sequel, un prequel o un remake. Può essere totalmente originale. Può ancora avere un grande budget. E solo perché c’è una protagonista femminile non significa che non raggiungerà tutti, il che, sai, penso che sia un’idea sbagliata che molte persone hanno ancora. Quindi è davvero importante che Barbie abbia fatto bene. È bello, ma è anche molto importante che funzioni bene, in modo che anche in futuro le persone possano avere grandi idee originali e avere il budget per realizzarle correttamente.

Barbie è stato diretto da Greta Gerwig che firmato la sceneggiatura in collaborazione col marito e noto regista Noah Baumbach. Il cast del film oltre ai già citati protagonisti è composto da Will FerrellConnor SwindellsNicola CoughlanEmerald FennellKate McKinnonMichael CeraAmerica FerreraKingsley Ben-AdirRhea PerlmanSharon RooneyAna Cruz KayneRitu AryaJamie DemetriouEmma MackeyDua LipaIssa RaeHari NefAlexandra ShippSimu Liu, Scott EvansJohn Cena e Ncuti Gatwa.

LEGGI ANCHE:  Barbie, il riferimento alle Bratz che vi siete persi [VIDEO]

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa