Robert Downey Jr.: “Vincerò l’Oscar quando dovrebbe meritarlo qualcun altro”

Robert
Condividi l'articolo

Robert Downey Jr. è convintissimo: l’Oscar andrà a lui a svantaggio di qualcuno ben più meritevole: “È così che funziona qui, benvenuti a Hollywood”.

Nel corso della sua lunga carriera Robert Downey Jr. è stato nominato per un premio Oscar due volte. Una come Miglior Attore Non Protagonista per Tropic Thunder, il famoso film di guerra satirico di Ben Stiller. E una, bel più ragguardevole, come Miglior Attore Protagonista per Chaplin, il biopic di Richard Attenborough, nel 1992.

Ma l’attore non ha mai vinto una statuetta finora, e sulla prima volta che succederà dice: “Probabilmente lo vincerò un anno in cui qualcuno altro meriterà di vincerlo. Perché? Perché è la mia volta, che diamine. E perché è così che funziona da queste parti. Benvenuti a Hollywood! Vi vedrò al party di Vanity Fair e terrò in mano quella statua d’oro perché indovina un po’? Lo stesso è successo a me!”

Se ne parla naturalmente ora anche in virtù della sua performance in Oppenheimer, film nel quale ha interpretato la nemesi del protagonista, l’ammiraglio Lewis Strauss, con una recitazione che gli è valsa il plauso della critica. C’è da aspettarsi quindi un’altra nomination come non protagonista, a fianco naturalmente (si auspica) ad una per Cillian Murphy per quest’altra categoria.

LEGGI ANCHE:  Robert Downey Jr. risponde a Tarantino

Tuttavia, come possiamo vedere, Downey Jr. è convinto che la statuetta andrà a lui non quando la meriterà, come in questo caso, ma quando a meritarla sarà qualcun altro perché “così funziona a Hollywood”. Potrebbe sembrare una osservazione un po’ qualunquista, ma sappiamo che purtroppo in quanto dice l’attore c’è del vero, eccome.

Fonte: Fandomwire

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa