Breaking Bad: Gunn ha ricevuto minacce di morte da una fan

Anna Gunn, durante la produzione di Breaking Bad, ricevette minacce di morte da una fan dello show furiosa con Skyler

Anna Gunn, breaking bad
Condividi l'articolo

Sono passati 10 anni ormai da quando andò in onda nel 2013 Felina, ultimo leggendario episodio di Breaking Bad. Tuttavia, nonostante il molto tempo trascorso e i meriti di Better Call Saul nel raccontare altre parti della stessa storia, uno degli elementi che restano costanti nella fanbase è l’antipatia che tutti nutrono per Skyler, moglie di Walter, interpretata in modo eccelso da Anna Gunn. L’attrice ha dato vita in modo magistrale ad uno dei personaggi più odiati della storia delle televisione e questo l’ha portata a ricevere addirittura minacce di morte da parte di un fan.

C’era questa studentessa universitaria che aveva appena visto un episodio in cui Skyler costringeva Walt a riportare indietro la macchina di (figlio) Walt Jr., ed era molto arrabbiata per questo – ha detto l’attrice a The Evening Standard. Quindi ha twittato: “Qualcuno può dirmi dove posso trovare Anna Gunn così posso ucciderla?” Il che a me suona come una minaccia di morte. Quindi la polizia ha controllato.

Preoccupata per la sua sicurezza, la Gunn ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Incredibilmente, però, la fan non era consapevole di quanto fossero minacciose le loro azioni.

LEGGI ANCHE:  Breaking Bad: Vince Gilligan ignorò i consigli scientifici sulla Meth

Ha detto: “Oh, avevo appena visto l’episodio, sai”.  E i capi della polizia hanno detto: “Beh, hai usato il suo vero nome”. E lei ha detto: “Oh, lo so ma… immagino che non ci sia libertà di parola”.

Nonostante l’esperienza scioccante, l’attrice di Breaking Bad ha coraggiosamente scritto un articolo sull’incidente. Nel lungo pezzo, pubblicato sul New York Times, la Gunn ha affermato di aver sentito di essere stata consapevole di un possibile contraccolpo sin dall’inizio dello show.

Skyler è, in un certo senso, la sua antagonista [di Walter White] – ha scritto. Quindi fin dall’inizio, ero consapevole che potesse non essere il personaggio più popolare dello show.

L’attore sentiva anche di essere stata soggetta a “sessismo estremo”, che ha causato molto risentimento nei confronti del suo personaggio.

L’idea che i ruoli di genere fossero così profondamente radicati, è stato scioccante per me – ha confessato, dicendo di essere sorpresa che tali commenti non fossero stati controllati.

Ha ammesso di essere ansiosa di difendersi

LEGGI ANCHE:  Vince Gilligan:"Sono i film di m***ad uccidere il cinema, non lo streaming"

Mi sono sentita obbligato a dire qualcosa, non necessariamente per me stessa, ma per le mie figlie e altre donne. La veemenza di questo cose, e il fatto che fosse permesso mi ha davvero turbata.

Cosa ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa